Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
PROVERBI in RIMA...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Amata mia...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...
L'assente...
ALLA GUIDA DELLA VIT...
ossuta resilienza...
Eppur sorridi...
Ridere...
Orme future...
Deluso...
Nel fruscio della vi...
Occhi chiusi...
Le mie gambe...
Miraggio di una infa...
UN RESPIRO....
ODE...
ALLE PORTE DEL SOGNO...
Notti magiche !...
D'inverno...
VENICE...
L'ultima gara....
Amantes...
Così poco...
l'armonia...
Il fischio del vento...
Mi hai cambiata...
TELEGRAMMA POETICO...
Tu, pallida Luna...
questi occhi...
Dove abita Amore...
la Givacchi...che st...
Gocce di pianto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L’ora scendeva lenta ed il tempo

L’ora scendeva lenta ed il tempo
come miele delle tue labbra
e spighe dondolavano nel giugno che veniva


e quale giugno si scioglieva
oltre il fluttuar della tua gonna a fiori


Hai paura... mi hai detto
paura dei tuoi occhi neri


li ho visti nell’ombra
cercare il silenzio più nascosto
per brillare...


Sei una zingara... dissi...
e le colline si scioglievano
dolci ai tuoi capelli


...forse... un zingara... e ridevi


L’ora scendeva lenta ed il tempo
come miele delle tue labbra
e spighe dondolavano nel giugno che veniva


Vedi quest’albero... dicesti
profumi nuovi portava screziati nell’aria
ha tre volte i tuoi anni
e per due inverni restò tra le foglie del selciato


C’era un selciato qui...?
Uh si... ed una casa grande... immensa nel sole
dove tu vedi solo pietro...


io... io ci giocavo


Fu allora che un brivido mi corse sulla schiena


L’ora scendeva lenta ed il tempo
come miele delle tue labbra
e spighe dondolavano nel giugno dei tuoi occhi neri...



Share |


Poesia scritta il 22/01/2018 - 15:39
Da Franco Libecci
Letta n.72 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


bella bella e tu sei bravo

daniela cesta 25/01/2018 - 23:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?