Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Musa...
Pensieri e il mare...
IL PECCATO NON ...
Al Parco...
Mazzarò...
Nasce un amore...
Futuro strano...
IL MARE E NOI...
La padrona delle bam...
Cercare...
Oltre...
Polvere......
Nitente (Alinea I)...
Orizzonti...
STRUTTURA DI OCCHI C...
LA MAGIA DELLA LUCE...
I VERSI...
ER PAJACCIO di Enio ...
Uno...
Il veliero...
Prigioniera...
Gli amanti...
Taburno...
L'ESTATE DEL FALCO...
La breve estate dell...
Ad occhi chiusi...
L'indifferenza...
L'insegnante degli i...
Quella calda estate ...
SILENZI...
Enigmatico...
Anima inquieta, mio ...
Non si spiega tutto ...
PIOVE...
No Selfie...
Chiesa di Sant'Elia ...
Codice...
Se conosci la triste...
Scegli sempre quello...
Il Caso....
All'amico...
Genova...
Arriva da lontano...
Stelle cadenti...
AMARCORD...
LA SCERTA di Enio 2...
Giocare con le parol...
Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

IL TEPORE DEL FOCOLARE

Nel focolare
sopra la brace
i fagioli a cuocere
nella pignatta,
mentre la massaia
la lasagna fresca
intenta è a impastare
per preparar il succulento
piatto di ‘sagne e fagioli’
tipico dei paesi d’Abruzzo


Nella seggiola seduta
la nonnina dondola
mentre all’uncinetto
realizza il colletto
per la veste della festa
già dalla mamma cucita
per la sua dolce figlioletta
a risparmiar due soldi
per le scarpe poter comprar.


Vicino il tramonto
triste, in riva al mare,
si reca la bella mugnaia.
Fisso lo sguardo all’orizzonte,
il suo vecchio amore
spera di veder ritornare.
In vita la speme
la tiene
che un giorno
il suo giovin ‘fringuello’
mai scordato,
a lei voglia tornar.


Occhi languidi
di lacrime colmi
per il pianto gonfi
catturano il pavido
e pure l’impavido,
ma su nessuno si posano!
Del suo antico amor
è il suo cuor!


Su un ciliegio
bianche colombe
ramoscelli intrecciano
per allestir il nido ai piccini
mentre i versi "ti ti ce, ti ti ce"
le cinciallegre intonano
a compagnia tener
alla bella pulzella
e il suo cuor a rallegrar.
La bella lavandaia
nel tinozzo davanti casa
i lenzuoli mette a mollo,
coprendoli con la cenere
del camino, perché siano
pronti per il bucato al mattino.
Di un bianco splendente
e di pulito odorosi
li stende poi al sole.


All’ovile le pecore
il fattore riporta,
i cavalli nella stalla,
nel pollaio le galline.
Prepara poi il pastone
per rifocillare i maiali,
spala il fieno per i cavalli,
il grano per i volatili.
Infin rientra
al suo accogliente casolare
a al suo meritato, sospirato
gustoso pasto genuino,
il piatto di minestra
fatto con gli ortaggi
del suo orto e la farina
del suo grano.



Share |


Poesia scritta il 07/10/2013 - 17:36
Da Marianna Bonno
Letta n.580 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?