Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

VOLEVO DIRTELO...
Il sapore del vero.....
Prima che l’alba div...
QUANDO IL FORTE VENT...
Donna vuol dire dann...
Guarigione...
Luccichio di stelle...
Ona...
Un incontro d'amore....
ballata macabra...
Forse sono scomparse...
Solitudine...
Melograno...
Passo dopo passo...
La notte...
In un giorno senza s...
Da quel giorno (gior...
Una luce piangente...
Il Matto...
Ma poi oscilli...
Ascoltati...
Sassi...
Andare nella perifer...
L' AMORE E LE ...
Lucifero...
Donna violentata. La...
La Notte...
e non ti chiedi perc...
PRECARIO...
ERETICA ERMETICA ER...
Haiku: Brina...
Disavventura...
Sguardi e Pensieri...
le notti dell'abband...
La nostra vita...
I Piccoli e la lampa...
sei come l'aurora...
L'oscurità in un sog...
Che cos'è l'amore? ...
Non so. Non ricordo....
QUESTA E’ L’ITALIA...
L'inverno del cuore...
Fin dove arriva lo s...
Biscotti...
l'inganno...
A mia figlia (che no...
Leonidi...
Il tuo fiore...
grazie...
Il cavallo a dondolo...
Immenso...
ALL'ORIZZONTE...
TANGO D\'EMOZIONI...
Se non resti...
HO OSSERVATO IL MARE...
IL PROFILO DEL TEMPO...
Il vecchio frantoio...
All’ombra delle stel...
Ho camminato cento p...
Da secoli più non mi...
Come posso capire di...
Il cerbiatto...
Nella...polvere!...
I cinque semi......
il brigante...
Maternità...
le parole non cambia...
Un tramonto sul mare...
L'ultima lacrima...
L'ultimo canto...
Strano fiore...
DESIDERI...
AMAMI...
Mani tese...
UN AMICO...
Germogli di felicità...
POETI SENZA POESIA...
Passi...
Brumoso assopirsi...
Ricordi di Taormina....
Fanciulla felicità(C...
Ogni volta che vuoi ...
DONA LA PACE...
FIGLI E… FIGLIASTRI...
L'affetto è un liqui...
Se potessi le regal...
L’AMORE È COME UN’ON...
Introspezione...
Oggi si compra tutto...
Ombre d'ametista...
Gioco dell'inganno...
Indifferenza...
Il Bacio...
Goccia nel mare...
Fuggi...
Opulenza nuda......
Dall’amore dei figli...
La Cattura...
Paradiso...
Ombre di cenere...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Tan mar fustes

Così ti vidi.
Nella luce confusa,
offuscata.
Nella tenebra nera o nel sole più accecante,
eri tu:
io ti vidi.
Sempre ti vidi –
Back before dew was shed.
Così, sì, ti vidi:
dandomi le spalle, da me fuggendo –
nella tenebra più nera stavi tu:
non ebbi dubbi, e ti vidi.
Tan mar fustes.
E se le ombre fossero luci tra loro?


Amore mio,


amore che ho la disgrazia di sentire;
amore che, per ventura, non disgrazia,
mi rende più viva mentre lo sento.
Finché non ti sento non mi tremano le dita …
Perché il tuo cuore nessun gusto lo cambierà mai,
per questo ti vidi e non ebbi dubbi che eri tu.
Il tuo cuore non cambierà mai né gusto né forma,
così io sempre lo conoscerò.
Il tuo cuore è una di quelle cose confortanti che non mutano mai, che sempre sono riconoscibili,
familiari,
abituali,
solite,
concrete
e poi dolci
e tenere.
Una di quelle cose è il tuo cuore.
Una di quelle poche cose che non tradisce perché non m’appartiene.



Share |


Poesia scritta il 08/11/2013 - 08:40
Da Valentina Corbani
Letta n.517 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Sensazione insolita, mi ha catturato,mi sono quasi persa,poi mi ha catturato ancora e mi è piaciuto.Brava!

Claretta Frau 09/11/2013 - 14:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?