Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
PROVERBI in RIMA...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Amata mia...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...
L'assente...
ALLA GUIDA DELLA VIT...
ossuta resilienza...
Eppur sorridi...
Ridere...
Orme future...
Deluso...
Nel fruscio della vi...
Occhi chiusi...
Le mie gambe...
Miraggio di una infa...
UN RESPIRO....
ODE...
ALLE PORTE DEL SOGNO...
Notti magiche !...
D'inverno...
VENICE...
L'ultima gara....
Amantes...
Così poco...
l'armonia...
Il fischio del vento...
Mi hai cambiata...
TELEGRAMMA POETICO...
Tu, pallida Luna...
questi occhi...
Dove abita Amore...
la Givacchi...che st...
Gocce di pianto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

NOTTURNO ANDANTE

Mezzanotte buia nel quartiere della città,
ho perso l'autobus notturno: ma che freddo che fa!
Cammino a piedi tra le strade mie di periferia,
chissà se il tempo chiede tutt'intera la mia energia.


E verso spazi vuoti il mio essere lento già va,
costeggia tutte le stazioni e tutte le velleità,
e s'alza un vento forte dalla terra, come non mai,
tra i pub e i bar del centro il freddo entra tra i fatti tuoi.


Passo questa notte
tra i fuochi stellari qui
ed il rondò che urla
e porta via chi capita,
tra spinellati
e spaccio di euforia...
...Ma ora tu, tu, tu chi sei?
E dove te ne vai ora qui?
A quest'ora che fai?


E scappa via il 31, notte di buatta ora qui,
comincia a piovere a dirotto, quasi nevica!
Non cedo posti, illusioni, pantomime, o che?
E fugge il buio, si schiarisce il sole piano qui.


Ho perso il sonno, c'è un rumore di lamiere che va,
a passi tardi e lenti, rintontisce tutta la città,
un bar del centro è aperto, e mi arriva odor di caffè,
mi tenta ed entro, mi risveglio e penso a te...


...E allora tu, tu, tu chi sei?
Dov'è che ti ha condotta la notte
tra analcolici e botte?
E allora tu, tu, tu lo sai
che il mondo acquista spazio da noi:
puoi goderne, se vuoi!



Share |


Poesia scritta il 06/12/2010 - 10:18
Da Manuel Miranda
Letta n.468 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?