Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

VOLEVO DIRTELO...
Il sapore del vero.....
Prima che l’alba div...
QUANDO IL FORTE VENT...
Donna vuol dire dann...
Guarigione...
Luccichio di stelle...
Ona...
Un incontro d'amore....
ballata macabra...
Forse sono scomparse...
Solitudine...
Melograno...
Passo dopo passo...
La notte...
In un giorno senza s...
Da quel giorno (gior...
Una luce piangente...
Il Matto...
Ma poi oscilli...
Ascoltati...
Sassi...
Andare nella perifer...
L' AMORE E LE ...
Lucifero...
Donna violentata. La...
La Notte...
e non ti chiedi perc...
PRECARIO...
ERETICA ERMETICA ER...
Haiku: Brina...
Disavventura...
Sguardi e Pensieri...
le notti dell'abband...
La nostra vita...
I Piccoli e la lampa...
sei come l'aurora...
L'oscurità in un sog...
Che cos'è l'amore? ...
Non so. Non ricordo....
QUESTA E’ L’ITALIA...
L'inverno del cuore...
Fin dove arriva lo s...
Biscotti...
l'inganno...
A mia figlia (che no...
Leonidi...
Il tuo fiore...
grazie...
Il cavallo a dondolo...
Immenso...
ALL'ORIZZONTE...
TANGO D\'EMOZIONI...
Se non resti...
HO OSSERVATO IL MARE...
IL PROFILO DEL TEMPO...
Il vecchio frantoio...
All’ombra delle stel...
Ho camminato cento p...
Da secoli più non mi...
Come posso capire di...
Il cerbiatto...
Nella...polvere!...
I cinque semi......
il brigante...
Maternità...
le parole non cambia...
Un tramonto sul mare...
L'ultima lacrima...
L'ultimo canto...
Strano fiore...
DESIDERI...
AMAMI...
Mani tese...
UN AMICO...
Germogli di felicità...
POETI SENZA POESIA...
Passi...
Brumoso assopirsi...
Ricordi di Taormina....
Fanciulla felicità(C...
Ogni volta che vuoi ...
DONA LA PACE...
FIGLI E… FIGLIASTRI...
L'affetto è un liqui...
Se potessi le regal...
L’AMORE È COME UN’ON...
Introspezione...
Oggi si compra tutto...
Ombre d'ametista...
Gioco dell'inganno...
Indifferenza...
Il Bacio...
Goccia nel mare...
Fuggi...
Opulenza nuda......
Dall’amore dei figli...
La Cattura...
Paradiso...
Ombre di cenere...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

NOTTURNO ANDANTE

Mezzanotte buia nel quartiere della città,
ho perso l'autobus notturno: ma che freddo che fa!
Cammino a piedi tra le strade mie di periferia,
chissà se il tempo chiede tutt'intera la mia energia.


E verso spazi vuoti il mio essere lento già va,
costeggia tutte le stazioni e tutte le velleità,
e s'alza un vento forte dalla terra, come non mai,
tra i pub e i bar del centro il freddo entra tra i fatti tuoi.


Passo questa notte
tra i fuochi stellari qui
ed il rondò che urla
e porta via chi capita,
tra spinellati
e spaccio di euforia...
...Ma ora tu, tu, tu chi sei?
E dove te ne vai ora qui?
A quest'ora che fai?


E scappa via il 31, notte di buatta ora qui,
comincia a piovere a dirotto, quasi nevica!
Non cedo posti, illusioni, pantomime, o che?
E fugge il buio, si schiarisce il sole piano qui.


Ho perso il sonno, c'è un rumore di lamiere che va,
a passi tardi e lenti, rintontisce tutta la città,
un bar del centro è aperto, e mi arriva odor di caffè,
mi tenta ed entro, mi risveglio e penso a te...


...E allora tu, tu, tu chi sei?
Dov'è che ti ha condotta la notte
tra analcolici e botte?
E allora tu, tu, tu lo sai
che il mondo acquista spazio da noi:
puoi goderne, se vuoi!



Share |


Poesia scritta il 06/12/2010 - 10:18
Da Manuel Miranda
Letta n.435 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?