Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E viene sera...
L'ora migliore...
Voglio scriverti la ...
Così presente così l...
D’improvviso divento...
L'arbitro di calcio...
Cimitero monumentale...
Monossido di carboni...
Ogni volta che ti gu...
Una sera incantata...
Verso d'amore...
Nel petto un cuore.....
L\'INFAMIA SE RIPETE...
Così Sia...
Il cosmonauta...
Chiamami...
quando mi immergo......
Per me....
Io e te...
IL MONDO CHE VORREI...
USA E GETTA...
HIROSHIMA...
Attesa creativa...
Cieli di sabbia...
a metà del pozzo...
La “Blum”...
Il tuo nome...
ALDA MERINI (acrosti...
La goccia...
Il Cambiamento...
Le guerre...
ANNIVERSARIO di Enio...
Che me succede ?...
Su Charlie Chaplin...
Una prigione invisib...
Vado a dormire...
L'Infinito...
Voglio una vita dive...
Mera poesia 2....
Credere in se stessi...
Maarrakesch...
Sinfonie di Primaver...
OLTRE LO SGUARDO...
PRIMI AMORI...
Gli uomini cedono al...
CHIMICA PROFONDA...
I sogni ci rapiscono...
PRENDITI CURA DI ME...
Acqua passata...
Artista...
La dieta 2...
Il merlo...
QUANDO DORMI...
Gli occhi guardano l...
Mi lascio trasportar...
Sofferenza e amore...
PROIETTILE VAGANTE...
PUNTINI PUNTINI...
Acqua e ricordi...
È nella quiete dello...
Ed è subito sera...
Corruzione nel creat...
Il vuoto...
SIAMO PIRATI...
tic toc...
L'albero della vita...
Non è stata una vera...
La nuova Alba...
Una musa per noi...
Per amore...
Alienazione di un po...
Sciopero a singhiozz...
Notte...
Francesco Papa...
Questa sei te: Sp...
Poesia su Rita Levi ...
Vorrei che il genio ...
MAGIE...
Nel fremito di vita...
Il mondo è fatto di ...
Lo Spettro Del Nostr...
C'ERA UNA VOLTA UN B...
IL SORRISO Il sor...
Un infinito amore...
acqua...
Anche l'inferno ti s...
GOCCE...
Un breve istante, un...
vorrei sparire......
vorrei cadere...
La camicia a quadri...
Voglia di sale...
Sotto il faro spento...
'Na cosetta...
Il giorno non sempre...
Freddo(C)...
L'odore del mare...
L\'anima gemella...
LA VITA E' SOG...
Il puzzle...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

LA SERPE

Appoggiata all'argilla,
verde e gialla
come l'erba ed il grano
stavi, intatta
a riposo nell'ombra
avida di fresco.


Squamosa come la pelle
dei vecchi, taciturna
come la nostra vergogna
mite e umile
come una giovane fanciulla,
come le sue umide labbra
rorida e splendente
appena respiravi
e oscillava sul tuo corpo il sole
spezzato tra il fremere nel vento
dei rami.


Schiva creatura
che solo il caso leva incontro
ai nostri giorni,
figlia di Pitone
che Apollo uccise
il Dio solare
che del cielo è auriga,
vorrei tendere la mano
e accarezzarti
il lungo corpo flessuoso,
appoggiare lentamente
la bocca alla piccola testa
e baciarti dolcemente
come un'amante nuda.
E tu sempre immobile,
sorella che dividi
con noi un pezzo di cielo
una manciata di terra,
ignara di un destino
che ti vide
condannata a strisciare
mangiando polvere e fango
sino al giorno estremo.


Compagna che percorre
la mia stessa parabola,
ignara di ogni risposta,
ma pronta a patire
a gioire gli attimi
che ti dona il destino.


Non ci rincontreremo
un giorno
ma ovunque andremo
lo stesso sole
accarezzerà i tuoi capelli,
la stessa pioggia
bagnerà le mie squame.



Share |


Poesia scritta il 01/02/2014 - 16:31
Da Giuseppe Vecchi
Letta n.590 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Sono utilissime, e a volte mi è toccato anche liberarle dalle reti dell'orto. La bibbia dovevea mettere un topo a consigliare Eva nell'Eden.

Giuseppe Vecchi 06/02/2014 - 18:00

--------------------------------------

Pur avendo una fobia (uno spavento da bambina)per i rettili,ti do merito del fatto che hai descritto in modo sapiente e bello il tuo amore per queste creature.

Claretta Frau 03/02/2014 - 11:41

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?