Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
SCRIVO PER TE...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...
L'assente...
ALLA GUIDA DELLA VIT...
ossuta resilienza...
Eppur sorridi...
Orme future...
Deluso...
Nel fruscio della vi...
Occhi chiusi...
Le mie gambe...
Miraggio di una infa...
UN RESPIRO....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Invocazione

Fiorire di stelle cadenti
nella notte silente sterminata.
Nell’attesa, io pulso inquieta
onde purifichi nel cielo
tutta l’impurità dell’universo,
e la miseria dell’uomo.
T’invoco nelle tempeste
geologiche e umane,
di tendere la mano suprema della pace.
Raccogli tutti gli echi
dalle case dagli occhi nostalgici.
T’invoco alla luce dell’aurora
che ansiosa attendo.
Escludi il grigiore che mi abbraccia d’intorno.
Spalanca sui campi di grano
l’opera feconda dell’uomo.
Ascolta il suono agro
avido d’armonia,
dei rami genuflessi,
all’incalzare del vento spietato.
E nel clangore
degli squilli rauchi,t’invoco.
Convergi i miei pensieri,
le passioni,l’ardore,i desideri
in un bacio appassionato.
Placa l’amplesso del sogno
e conducimi al grande incendio,
alla realtà sgretolata !


Share |


Poesia scritta il 05/07/2014 - 07:05
Da Tiziana Pedol Barone
Letta n.340 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Un poetar che lascia riflettere. Eloquenti i versi chiusa.

Rocco Michele LETTINI 06/07/2014 - 14:56

--------------------------------------

Un poetar che lascia riflettere. Eloquenti i versi chiusa.

Rocco Michele LETTINI 06/07/2014 - 10:06

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?