Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Polvere......
Nitente (Alinea I)...
Orizzonti...
STRUTTURA DI OCCHI C...
LA MAGIA DELLA LUCE...
I VERSI...
ER PAJACCIO di Enio ...
Uno...
Il veliero...
Prigioniera...
Gli amanti...
Taburno...
L'ESTATE DEL FALCO...
La breve estate dell...
Ad occhi chiusi...
L'indifferenza...
L'insegnante degli i...
Quella calda estate ...
SILENZI...
Enigmatico...
Anima inquieta, mio ...
Non si spiega tutto ...
PIOVE...
No Selfie...
Chiesa di Sant'Elia ...
Codice...
Se conosci la triste...
Scegli sempre quello...
Il Caso....
All'amico...
Genova...
Arriva da lontano...
Stelle cadenti...
AMARCORD...
LA SCERTA di Enio 2...
Giocare con le parol...
Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercher...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dir...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani un altro gi...
C' chi dipinge la ...
Non hanno et...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Ntt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si pu dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La forza t'la msaca

Quannu ni veni la malincunia,
la megghiu cosa ca putimu fari
ssntiri 'na bbella miluta,
in motu ca n'la pozza fa' passari.


E puru ci tinimu nushtalga
ti cosi ca no' ponnu cchi turnari,
'na canzona, comu 'na masca,
ca a cuiddi tiempi ni p trascinari.


Faci vin' lu chiantu senz'avvisu
e pari comu ci 'na cosa vera,
toppu ca poi sparesci allu 'mpruvvisu.


La msaca ti comu la prichiera:
faci 'rriv' lu cori 'n Paratisu
e l'nama ddiventa cchi liggiera.


Traduzione:


La forza della musica


Quando ci viene la malinconia,
la miglior cosa che possiamo fare
sentire una bella melodia,
in modo che ce la possa far passare.


E pure se teniamo nostalgia
di cose che non posson pi tornare,
una canzone, come una magia,
che in quei tempi ci pu trascinare.


Fa venire il pianto senz'avviso
e pare come se sia una cosa vera,
anche se poi sparisce all'improvviso.


La musica come la preghiera:
fa arrivar il cuore in Paradiso
e l'anima diventa pi leggera.


Nota: Sonetto classico in vernacolo sanvitese
con relativa traduzione. Schema rimico: ABAB/
ABAB, CDC/DCD.



Share |


Poesia scritta il 05/07/2014 - 10:59
Da Giuseppe Vita
Letta n.1119 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


A differenza della poesia che stata ideata dall'uomo, la musica esisteva ancor prima nell'Universo ed era suono cosmico. Dopo stata percepita e modificata dall'uomo a suo piacimento. Attualmente esistono diversi sistemi musicali adottati in varie parti del mondo; i pi importanti sono: quello occidentale e quello orientale. Il sonetto parla della musica come di una forza che scaturisce dall'anima e nello stesso tempo rinforza l'anima elevandola fino a livelli celesti.

Giuseppe Vita 27/09/2017 - 04:52

--------------------------------------

Spesso pendo che l'arte sia la preghiera per eccellenza, perch si offre e non chiede nulla.

Dario Senalio 06/07/2014 - 13:57

--------------------------------------

La musica proprio come dici tu. Non per nulla a me ricrea immagini nella mente, sia essa triste o spensierata. In qualche modo, la scelta di un motivo, asseconda o si richiama ai movimenti del proprio animo. Serena domenica!

Salvatore Linguanti 06/07/2014 - 06:31

--------------------------------------

Quanto hai ragione, Giuseppe. Condiviso questo tuo bel sonetto. Lettura scorrevole, piacevolissima. Un caro saluto, Marina

Marina Assanti 06/07/2014 - 01:03

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?