Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Stupida Ansia...
la serenata co' li b...
Vivere......
IL CAMPANILE...
Le mie impronte sull...
Solitudine...
Il bullo...
Fai brillare la tua ...
TORMENTO OSCURO...
RICORDI...
Settembre è vicino...
SABBIE IMMOBILI...
Impressioni sul fini...
Veni-vidi-vici...
DESTINI INCROCIATI (...
Fiore malevolo...
autostrade...
L'inizio dei 20 anni...
Non pensare...
Una piuma...
Nausea...
Ad Amatrice...
Mi sei apparsa...
Haiku PERDERSI...
LANGUIDAMENTE........
Libera nos a malo...
Il Gallo mattiniero...
EMANUELLE - sera (le...
L\\\'amore taciuto...
Le ali tarpate...
Il pescatore...
La Volpe Notturna....
SOLO TU PER SEMPRE...
Italia mia (C)...
Parole disorientate...
NERONE er bullo ...
Poeta...
CERCAMI SOTTO LA PEL...
Ora ricordo...
UNA VOLONTARIA...
Terra di Sicilia...
Non aver fretta di m...
La partita di pallon...
Ci sei!...
IL PRESENTE...
Foglia frale Ness...
La comparsa...
LENTEZZA...
La Scatola Laccata, ...
Come soltanto nei so...
ACINO ACERBO...
Il dolce vento dell\...
Un'altra dimensione...
Ti amo e soffro...
...ISTANTE DI PURA F...
CON TE NELL/INFINITO...
Tra vortici di stell...
Un metro di neve bia...
Quell'alone cupo e f...
Poco a poco...
ER LIMONE PAZZO...
Portatore di pietre...
afferra quella nuvol...
D'azzurro e sale...
Rimorso...
il gigante nano. ...
la rosa...
In certi momenti la ...
È bello vivere da il...
la luna dall'alto.....
Non voglio sognare p...
Cesare chi è ?...
le cose semprici...
DESTINI INCROCIATI (...
E la Luna parló al ...
Ho visto una stella...
Mi piace tutto di te...
Il nulla...
La tua assenza mi ha...
Il Pavone vanitoso...
Maria grazie di esis...
amo la pioggia...
Al cimitero dei carr...
Settembre...
MAROTTA: Family Beac...
Spesso ogni piccola ...
UCCELLI di MALO AUGU...
IL MISTERO DELL\\'EM...
Notturno n.4...
NOI LA VITA...
Agrigento e la Festa...
Piccola cosa...
Il Nero...
Gioventù...
IL MIO AVATAR...
E tacque attorno a n...
FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Voltati

Fertili le membra di questa rosa antica,
un panno di daino pulisce lo sporco delle nostre noncuranze.
Fili d’argento venite giù sul mio viso che amore cerco!
Tuonate, tempeste illuminate!
Tuonate che il mio corpo richiede energia,
potenza virile di vertiginosi schemi.
C’è un abbraccio su questo girotondo,
il prillo del lume lontano dove
una mamma cura la sua calda cena.
La bicicletta è perduta oramai,
il suo scricchiolio antico riposa nel silenzio della pace.
Dolce bambino, uomo cresciuto tardi,
voltati un attimo, dammi i tuoi occhi
perché il sole non può restare lì
dove vorresti che l’alba morisse.


Share |


Poesia scritta il 14/08/2014 - 04:17
Da LUCA SANTO
Letta n.394 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


la mamma sempre ha cura del suo figliolo
che in fondo vuol restar bambino,anche se il viso è incorniciato d'argento,il mio ELOGIO, LUCA.

genoveffa 2 frau 15/08/2014 - 10:45

--------------------------------------

E' una poesia dolce e coinvolgente...L'uomo che voleva restar bambino e che è conscio del suo stato..Nostalgia ma con un pizzico di nuova speranza nascosta tra i versi.

Auro Lezzi 15/08/2014 - 10:33

--------------------------------------

Ha ragione Giovanni: questa poesia meritava di essere visitata, non so come ho fatto a farmela sfuggire dall'elenco delle pubblicazioni...
Mi colpisce tanto l'immagine dolcissima della "mamma che cura la sua calda cena", e quella della "bicicletta perduta" da "un bambino cresciuto tardi"...Una poesia intensamente nostalgica e perciò particolarmente coinvolgente.

Vera Lezzi 15/08/2014 - 10:16

--------------------------------------

testo di spessore con poche visite e nessun commento, peccato perché merita il plauso; apprezzatissima

ciao, gió


giovanni bontempi 15/08/2014 - 07:21

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?