Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Tutto...
Peccato di gola...
La notte...
Fatalità...
Viaggio dentro me st...
Tutto scorre......
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La Pietra Filosofale

Una volta la parola
era passata al di là dei venti, dei mari,
di tutto ciò che era materia,
come un fulmine
si era propagata per tutte le terre
della grande sfera.


Un abisso la circondava
come gli occhi del mercante d'oblio,
venditore di macchine
per cucire le bocche
e tappare le orecchie,
ma la visioni erano chiare,
l'uomo si affannava
alla ricerca di se stesso.


Ma esso era abituato
al tempo che corrode,
alla fame che morde,
alla sete che affoga
e alle parole che illudono.


Un opera grande,
quanto il cielo di autunno,
immersa nelle piccole foglie
del mondo, al centro del vuoto,
nella camera segreta,
al di là dell'abisso,
un alchimista creò
la pietra filosofale
grazie alla parola primordiale
che scese dall'alto.


Incarnata la parola
l'alchimista sparì nel nulla, così,
come un soffio,
portò via con sé
il segreto della vita.


Ma quell'ultimo viaggio
era forse il ritorno
ai luoghi celesti.



Share |


Poesia scritta il 25/08/2014 - 17:33
Da Lorenzo Arcaleni
Letta n.573 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Vi ringrazio infinitamente!

Lorenzo Arcaleni 26/08/2014 - 10:18

--------------------------------------

Una poesia dai vasti orizzonti..."Intensa", come dice Genoveffa. Così sia per Te anche questo giorno. Vera

Vera Lezzi 26/08/2014 - 09:40

--------------------------------------

hai descritto la creazione della terra con tutti i pregi e i difetti che si è costruita nel tempo rincorrendo chissà quali sogni ,eccezionale la chiusa,il ritorno ai luoghi celesti,molto bella,intensa,sempre bravo LORENZO

genoveffa 2 frau 26/08/2014 - 07:27

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?