Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
L'Airone sul filo...
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La Sorti

La vita atru non è ci no' 'na scena;
lu munnu tiatru e ssimu nui l'attori.
Shta ci la parti faci a malapena
e ci la faci totta cu lu cori.


Ma, gira e vvota è ssempri 'na catena,
percé 'nu quartu sgobba cu sutori;
l'atri tre quarti no' ni tennu lena
e no' si sparti suezzu lu dulori.


L'attori, quannu sbaglia, no' l'ammetti
cu pó pariri all'atri ca è cchiù fforti,
ma, propriu quannu menu ti lu 'spietti,


s'è gia 'rrinnutu ti fronti alla Morti.
Nui simu sulamenti mariunetti
e ci manovra tuttu èti la Sorti.


Traduzione:
La Sorte


La vita altro non è se non una scena;
il mondo teatro e siamo noi gli attori.
C'è chi la parte fa a malapena
e chi la fa tutta col cuore.


Ma, gira e volta è sempre una catena,
perché un quarto sgobba con sudore;
gli altri tre quarti non ne hanno lena
e non si divide uguale il dolore.


L'attore, quando sbaglia, non l'ammette
per poter sembrare agli altri che è più forte,
ma, proprio quando meno te lo aspetti,


s'è già arreso di fronte alla Morte.
Noi siamo solamente marionette
e chi manovra tutto è la Sorte.


Sonetto classico in vernacolo sanvitese con
relativa traduzione. Schema: ABAB/ABAB,
CDC/DCD.



Share |


Poesia scritta il 07/09/2014 - 12:36
Da Giuseppe Vita
Letta n.666 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


DELIZIOSO sonetto,gradito,reale come la vita,complimenti GIUSEPPE

genoveffa 2 frau 07/09/2014 - 23:17

--------------------------------------

UN SONETTO PREGNO DI REALE... METRIALMENTE PERFETTO...

Rocco Michele LETTINI 07/09/2014 - 21:45

--------------------------------------

Particolarmete apprezzata nella versione in vernacolo, dialetto che ben conosco.
Ciao e grazie!
Aurelio

Aurelio Zucchi 07/09/2014 - 21:33

--------------------------------------

No, Giuseppe caro, no! Ti voglio bene, ma marionetta, no, non me lo puoi dire! Non puoiiiiii! E nemmeno a TE. Tutto, ma questo no. Hai mai pensato quanto costi a Dio, prima ancora che a noi tutti, la LIBERTA'?! L' ! Vera

Vera Lezzi 07/09/2014 - 21:13

--------------------------------------

Quant'è bella e vera la tua poesia!
Complimenti Giuseppe.

Paola Collura 07/09/2014 - 20:29

--------------------------------------

Certo, in questo teatro ch'è il mondo, ognuno di noi ha una scena da recitare. Tuttavia, all'interno di un canovaccio, è libero di esprimersi, come crede. C'è chi s'immedesima, come un vero attore sa fare; chi si limita a fare la comparsa e chi, pur recitando da cani, si sente ed è portato più avanti degli altri. Questo fino all'ultima scena, in cui tanto, tutti saremo attori allo stesso modo e dimostreremo veramente quello che siamo stati e quallo che invece siamo.
Sempre bravo Giuseppe. Buona serata, Salva!

Salvatore Linguanti 07/09/2014 - 19:19

--------------------------------------

Marionette nelle mani del Destino.
Ma non sempre, dai, e non del tutto.
Piaciutissimo il tuo bel sonetto, Giuseppe, bravo come sempre.
Un caro saluto a te,
Marina

Marina Assanti 07/09/2014 - 19:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?