Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L'ARCOBALENO dei mille M

L'arcobaleno
dei mille mestieri
è nato in tempi
difficili e lontani
per dare all'umanità
tutti i piaceri
di lavori artigiani
e fatti a mani.


Ed ecco arrivare
il primo a partire
a strofinare
un sasso per gioco
e all'improvviso
venne a scoprire
che dalla punta
gli scoccò un fuoco.


Mentre il secondo
che stava a guardare
portò della legna
alla grotta vicina
e visto che era bello
potersi riscaldare
inventò un forcon per
cuocer la selvaggina.


E venne il terzo, con
delle donne attorno,
ad andare a cercare
dei sassi e creta
per costruire un
grande e caldo forno
e cominciare una
nuova era fu la meta.


Allor le donne tutte
si dettero da fare
per far crescere
la famiglia in calore
chi in campagna
e chi al mare a pescare
pur di stare insieme
con tutti e con onore.


Adesso passo e chiudo
con la prima parte
sperando che questa
avventura vi sia piaciuta,
la seconda partirà, dopo
lo sfoglio delle carte,
con un'altra nuova trovata
che mi sarà pervenuta.



Share |


Poesia scritta il 28/10/2014 - 22:45
Da Aldo Messina
Letta n.601 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Peccato che altri utenti non si siano soffermati su questa bella storia.
Evidentemente preferiscono fare cagnara, anziché leggere cose carine.
Tipico dei siti è anche creare giri di commenti; sempre tra gli stessi autori, escludendo i nuovi e altri ancora.
Attendo il seguito.

umberto giordano 29/10/2014 - 22:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?