Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ERI UN AMICO...
Foglicidio...
Una volta soltanto...
NANI STRANI...
Cosa resta...
ACINI ACERBI...
se questo è un uomo...
Sei solo riflesso de...
Può darsi...
Il vento dell'invern...
Non me ne vado...
L'Angelo custode...
Carezze lontane...
‘NA SETTIMANA A NATA...
l'ultimo petalo...
In questo abbraccio ...
Dopo le onde il Mare...
L' ANIMA HA PAURA...
Il mio sentire di do...
orizzonti...
IL mio compleanno...
Memorie...
Io sono il mio libro...
Luci...
NATALE...
urlo muto...
L’ARENA DEL TORERO E...
Verso l'onerosa cata...
Vorrei...
Siamo creature in ca...
Sei acqua...
Un amore speciale...
Femme fatale...
La voce del silenzio...
Da Lui mi aspetto qu...
NELL'EMOZIONE... UN ...
essentia...
Nell'immensità del m...
A mio padre...
BUON NATALE...
volo libero...
Talvolta...
Mezzogiorno d'invern...
Vigilia di Natale...
E' così vicino il ci...
A Babbo Natale...
Serata in auto con u...
FRAGILE Mistero...
La solitudine di una...
Rivivo la notte in s...
Accenti d'inverno...
Il faro....
ARIA CHE MANCA...
Falsi amori...
Mare in tempesta....
pensieri dicembrini...
LUPO SOLITARIO...
nella tela del ragno...
TORNERANNO...
....CRISTIANO sul...
quella sera...
Senza luce...
La terra è pronta...
INCHIOSTRO ROSSO...
Il Santo...
Un giorno speciale...
Cànone inverso...
NATALE S’AVVICINA d...
Il gioco dei dadi...
Insonnia...
Se avessi un francob...
Caspita!...
SOLO L'AMORE E' COMP...
Gerusalemme...
STORIE DEL FIRMA...
Buon NATALE...
Voglio essere fragil...
Raggio di sole...
Il Sonnambulo...
Il mio regalo...
Silenzio...
Spegni la luce...
ACCENDERÒ LA NOTTE...
IL tuo pezzo di mond...
Custodi di sentiment...
Space Invaders...
Natale...
La nostra vita segre...
AMICO CARO...
Grigio ore 12,00...
In quel sogno reale...
Brrrr... che freddo!...
Un presepe speciale...
L'uomo più Felice...
Abissi...
TORNA...
Ci sono ore...
Gesù di quercia...
L\\'ALBA DEL RISVEGL...
Ce ne siamo fregati...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

LE RAPIDE

Navighi tranquillo nel fiume di casa tua, ormeggiando beato nei meandri della felicità.
Poi d'improvviso il corso si fa più veloce, e vivace il navigare.
Cozzi con la piroga contro rocce affioranti, schivi i risucchi e sobbalzi nell'acqua spumeggiante.
La corrente si fa più tumultuosa, trascina l’imbarcazione tra gli anfratti della roccia e le balze della corrente si fanno più impetuose: fatichi a governare il timone tra le rapide ruggenti.
La fragile imbarcazione, tra piroette e sobbalzi, sfiora rocce taglienti, e gli spruzzi accecanti accompagnati da fragorosi boati la proiettano nella sua folle corsa verso l'ignoto.
Un botto improvviso e la piccola piroga si sfascia contro un ostacolo affiorato all'improvviso.
Tra mille difficoltà, sei sballottato nelle gelide acque del fiume e affronti distrutto l'ultimo tratto.
In un attimo la corrente si acquieta, tutto sembra più calmo, poi un’improvvisa accelerazione e le rapide ti risucchiano in un vertiginoso gorgo infernale, che con un grande balzo nel vuoto, ti scaraventano impotente nel fragore della sottostante cascata: "Il Salto Ángel"(*)

(*) E' la cascata più alta del mondo, si trova in Venezuela (N.d.R.)



Share |


Racconto scritto il 27/04/2015 - 23:21
Da Domenico De Marenghi
Letta n.262 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Non... sta bene, Domenico, farci sognare che miracolosamente si salvasse nonostante tutto!...Ma <è bene> insegnare che tutto dev'essere attentamente valutato prima, nella vita, se non si vuole finire male. A volte anche scioccamente.
BuONA VITA! Vera

Vera Lezzi 28/04/2015 - 14:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?