Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Pellicce di foca

Qualche anno fa durante una sfilata di moda a Parigi: rimasi scioccato da quello che vedevo… le modelle non sfilavano su di una passerella, ma: in uno zoo. Che ce di strano? Le modelle indossavano pelli e pellicce dello stesso animale che accarezzavano… come se l’animale fosse contento di essere scuoiato. Più avanti cerano delle foche che avevano i loro piccoli… belli, sembravano dei batufoli bianchi. Una delle modelle cercò di avvicinarsi il più possibile a uno dei piccoli per esaltare con orgoglio le pellicce che indossava. Morivo dalla voglia di fagli questa domanda: sai quante piccole foche servono per fare un solo modello… il tuo? O dove pensi che li prendono le centinaia e centinaia di pellicce che servono per sodisfare il mercato mondiale? I paesi che forniscono i mercati sono: Norvegia e il Canada. Non si fanno scrupoli gli uomini che organizzano tali spedizioni di morte. La loro avidità per il denaro copre ogni coscienza… si giustificano dicendo che: ammesso che sia sbagliato ammazzare gli animali… perché allora ce così tanta richiesta? Il nostro è un lavoro: sporco, ma pur sempre un lavoro. "Chi ci commissiona il lavoro sa che per avere quelle pellicce belle morbide bianche, bisogna armarsi di una mazza da baseball e colpirli sulla testa senza necessariamente ammazzali… perché mentre ancora sono vivi, li scuoiamo e li lasciamo sanguinando… in un tremore che si spegne con l’ultimo respiro su di un letto di ghiaccio. In questo massacro muoiono anche molte mamme perché cercano di proteggere i loro piccoli. Certo non è un bel spettacolo… specialmente quando la piccola foca ti guarda con quei occhioni neri… pieni di vita! sono scene che rimangono impresse nella mente, anche se cerchi di dimenticare con l’alcol… droghe."
Può essere questa una giustifica? è le torture… le vite di tutti gli animali? Pensaci: potresti essere tu quella persona che potrebbe fermare sia le violenze, che i massacri che ogni giorno avvengono sotto i nostri occhi. Come potresti farlo? Se rifiuti di indossare ogni tipo di animale: dire NO, quando per capriccio si vuol crescere un animale pur sapendo che non lo puoi curare.


Ti chiedo scusa caro lettore, per il messaggio così forte, crudo. Non è mia intenzione offendere nessuno, anzi chiedo il tuo aiuto… anche semplicemente tenendo in considerazione il fatto che gli animali vanno rispettati. Se ai tuoi occhi alcuni animali sono aggressivi… loro non hanno colpa, perché sono lo specchio dei loro padroni.




Share |


Racconto scritto il 10/05/2015 - 19:31
Da donato mineccia
Letta n.501 volte.
Voto:
su 12 votanti


Commenti


E' una cosa veramente crudele quello che piccoli e indifesi cuccioli sono costretti a subire!! Cosa ci trovano poi a indossare dei "cadaveri"?? Ogni animale va sempre rispettato, Concordo col tuo pensiero, buona giornata,

Chiara B. 11/05/2015 - 11:03

--------------------------------------

Condivido in pieno non accetto che gli animali vengano torturati,piccole o grandi creature hanno un anima che soffre,tutti gli animali comprendono è l'uomo che ancora non capisce quanto orrore compie per la vanità e il lucro,molto apprezzata

genoveffa 2 frau 11/05/2015 - 08:54

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?