Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...
Corro da lei...
SOGNO O ILLUSIONE?...
L'attore...
La missione...
Arijane....
ROMA, CHE T’HANNO FA...
IL RESPIRO DEL MARE...
L'amore che non vive...
Stai con me...
Anna Sorridi...
HAIKU nr. 18...
Bimbo bello...
...QUESTA BELLA ROVI...
Nessuna notizia da D...
Ridere...
La felicità è un'ill...
Nel nuovo sereno...
IL QUARTO ANNIVERSAR...
Vola... Aquila Reale...
Non siamo niente...
Pensieri d\'estate...
La rosa...
Una notte in aeropor...
Vorrei tu fossi qui...
celate in uno scrign...
NONNO RACCONTAMI...
Tediosa....
Diceva mio Padre ......
La tremenda profezia...
voglia in cerca di l...
Datemi una stella...
Le tue lunghissime c...
ESTATE BRUCIANTE...
L 'isola...
Filastrocca d'amore...
Chi sei?...
Diamante...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Centauro

Metà uomo e metà moto-carrozzella: Emilio era un personaggio mitologico.
Perché avesse perso le gambe non lo ricordo; forse una malattia giovanile o per lo stupido gioco di saltare sul tram in corsa nel secondo dopoguerra.


Era un grande consumatore di enigmistica col gusto dell’indovinello.
Un giorno sul muretto della casa sul viale del Tirreno, fece due cerchi: “Uniscili per formare il numero 8” – Mi disse.
Cercai di unirli nella maniera migliore, ma rimaneva sempre un lavoro col difetto.
“Va bene, mi arrendo.”
Allora mise due T tra i due cerchi scrivendo OTTO.
Mise in moto il “Surace”, infilò lo scivolo e col suono acuto del cinquantino, andò in paese.



Centodieci antignanese




Share |


Racconto scritto il 28/01/2016 - 11:32
Da Glauco Ballantini
Letta n.195 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Bellissima immagine di libertà e indipendenza malgrado gli impedimenti fisici ..metà uomo e metà uomo carrozzella.

Gabriella De Gennaro 01/02/2016 - 20:48

--------------------------------------

Ad Antignano frazione di Livorno, ho passato molte giornate e gran belle estati a cavallo tra gli anni 70 e 80.
Il "Surace" era una motocarrozzetta per disabili del tempo...

Glauco Ballantini 28/01/2016 - 18:14

--------------------------------------

Glauco, i tuoi racconti sono unici, li riconoscerei anche se tu pubblicassi in russo...ma sei di antignano?... in centodieci parole una vita... la tua serie di personaggi strani, anzi unici, immagino non finisca qui. Bravao Glauco, cinque telle a te, amico mio. uè!

Gennarino Ammore 28/01/2016 - 18:05

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?