Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Rivivo la notte in s...
Accenti d'inverno...
Il faro....
ARIA CHE MANCA...
Falsi amori...
Mare in tempesta....
pensieri dicembrini...
LUPO SOLITARIO...
nella tela del ragno...
TORNERANNO...
....CRISTIANO sul...
quella sera...
Senza luce...
La terra è pronta...
INCHIOSTRO ROSSO...
Il Santo...
Un giorno speciale...
Cànone inverso...
NATALE S’AVVICINA d...
Il gioco dei dadi...
Insonnia...
Se avessi un francob...
Caspita!...
SOLO L'AMORE E' COMP...
Gerusalemme...
STORIE DEL FIRMA...
Buon NATALE...
Voglio essere fragil...
Raggio di sole...
Il Sonnambulo...
Il mio regalo...
Silenzio...
Spegni la luce...
Incipit d'un sogno...
ACCENDERÒ LA NOTTE...
UN SALUTO...
IL tuo pezzo di mond...
Custodi di sentiment...
Space Invaders...
Natale...
La nostra vita segre...
AMICO CARO...
Grigio ore 12,00...
In quel sogno reale...
Brrrr... che freddo!...
Un presepe speciale...
L'uomo più Felice...
Abissi...
TORNA...
Ci sono ore...
Gesù di quercia...
L\\'ALBA DEL RISVEGL...
Ce ne siamo fregati...
Tra 100 o 1000 anni,...
Buono e Cattivo...
Un piccolo grande ba...
A volte per essere f...
Vera...
- Haiku - Tocco luna...
Immagine Marina...
Per te...
Verrò....
DOLCE TORMENTO...
L’innocenza del carn...
Le burla di Cappucce...
In paradiso...
un guizzo…....
IL CAPRO ESPIATORIO ...
Io e il blu...
Troppi anni dopo......
Nevica...
Le lune di Dalla...
RIFLESSIONE - ORME F...
DONARE SE STESSI...
oasi...
Il destino del però...
Dove sei ora...
SARO' PER TE ...
SENTIMENTO...
Il torto del padre...
ho vagabondato in ce...
Pensieri d'Amore...
Piccola chiave...
Anche le bugie posso...
Così amo...
PRIMAVERA DENTRO ME...
La via di casa....
Riflessi...
L'inizio di una gran...
La nebbia negli occh...
L unione degli eleme...
Un ultimo gesto....
Se...
Niente fretta, Auré!...
La promessa...
Daiee!...
Il Carisma...
Ninna Nanna...
CORALLINA...
ANGELI...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il principe del piano in mezzo

Un uomo giovane, dal viso fresco e genuino, i capelli neri perfettamente pettinati, stava appoggiato al balcone del suo castello, troppo in alto per vedere le persone che passavano sotto di lui, troppo in basso per scorgere la bandiera rosso fuoco piazzata in cima alla montagna più alta, e il panorama splendido. Era a mezza altezza, e questo lo turbava pesantemente. "E perché mai?" Penserete voi. Perché nel piano di sotto, probabilmente, avrebbe potuto osservare le fanciulle che passavano, splendide nei loro vestiti di raso, e una di queste sarebbe potuta diventare sua moglie. Eppure, il panorama che si scorgeva dall'alto, era talmente meraviglioso e affascinante che sarebbe rimasto per ore ad osservare il sole calare lentamente... Ed il cielo diventare prima rosa, poi rosso, per poi essere inghiottito dal blu notte; l'aria diventava talmente densa e fresca, che si faceva fatica a respirare. Insomma, se ne restava affacciato al balcone in mezzo tutto il giorno, tutte le ore,con la noia stampata in faccia. Più passavano gli anni, più il principe si ostinava a rimanere lì. Nemmeno quando fu incoronato re si volle spostare dal suo posto. Non vide mai le fanciulle vestite di meraviglia, né il bellissimo paesaggio che solo dall'alto si poteva contemplare. Ma quando diventò vecchio, i baffi d'argento... Capì quanto fosse stato stupido vivere in quel buco che era il balcone, e fregarsene di quello che succedeva realmente fuori. Ma era troppo tardi per cambiare quella che era la sua vita. Si addormentò, in eterno, lì dov'era sempre voluto stare.



Share |


Racconto scritto il 19/09/2016 - 18:35
Da Valentina Diretto
Letta n.287 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Bello, profondo. Un racconto che fa riflettere, sembra quasi una favola di Fedro (e non lo dico a caso). Molta gente si accontenta di vivere a metà, senza prendere decisioni importanti, accontentandosi della situazione in cui si trova senza provare a migliorarsi, non ha il coraggio di osare e così alla fine ci si ritrova vecchi e con la sensazione d'aver sprecato la propria vita. Complimenti sinceri. Adoro i racconti corti, scritti in modo semplice e con una forte morale dentro.

Seby Flavio Gulisano 20/09/2016 - 20:58

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?