Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

LE CAVERNE DEL CUORE...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Sindrome di Stendhal...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L'alfabeto dei miei cinquant'anni

Anima: alla soglia del mezzo secolo, ancora m'interrogo sul significato della parola "anima". Anima come essenza, è possibile escudere completamente la corporeità dal significato di "anima"? Anima come qualcosa di familiare, anima immortale.


Bontà: Sono un uomo che ha coltivato la bontà, nel suo cammino verso gli "anta"? Non saprei...Le intenzioni sono diverse dalle azioni, dentro di me so di non aver agito abbastanza nella realizzazione delle mie buone intenzioni.


Canzoni: Sono molto affezionato alle canzoni, mi fanno rivivere momenti e atmosfere...un esempio per tutti, Fiore di maggio di Fabio Concato.


Domodossola: minchia sta Domodossola, sempre in mezzo alle scatole, anche qui...


Eutanasia: Cosa penso dell'eutanasia a cinquant'anni? Malgrado tutto, penso sia un crimine, non so perchè ma penso sia un crimine.


Fumo: A sedici anni fumai qualche sigaretta, compresi il non senso del gesto. Non fumai più e credo sia una delle scelte più sagge che abbia mai fatto.


Gioventù: La gioventù è un profumo che ci da la spinta a proseguire, la mia giovinezza è stata un profumo.


Iside: divinità egizia, dea della maternità, della fertilità e della magia. Non so perchè nel mio alfabeto, quello dei cinquan'anni, appare questa divinità, ma la accetto con gioia.


Luce: Con gli anni ho compreso che la luce è il dono della divinità, nessuno può sopravvivere al buio, senza impazzire. La luce è la speranza dell'universo, è quel che ci spinge ad amare.


Napoli: Napoli è la mia città del cuore, il teatro a cielo aperto, l'ombelico del mondo. Nessun altra città può essere così disturbante e amorevole allo stesso tempo.


Omega: La fine di tutto, quando inizia l'omega di un uomo? A cinquant'anni o oltre? Forse, quando non si pone più domande perchè sa che non ci sarà nessuna risposta ad indorare la pillola.


Qualità: Quali sono le mie qualità? Nessuna...L'uomo senza qualità...


Resurrezione: Splendida, estasiante parola! Tutti abbiamo sognato di risorgere, almeno una volta nella vita. Risorgere vuol dire anche mutare, il serpente che cambia la sua pelle, l'uomo che vive due volte, la nascita di un figlio.


Solitudine: Quanta solitudine si accumula sui mobili, sui vestiti, sui ricordi! Come la polvere, così la solitudine ci aiuta a ritrovar noi stessi, quel ch'eravamo o che saremo. Mai sottovalutare il potere terapeutico della solitudine.


Tempo: Il tempo che non concede tregua, a cinquant'anni rallenta la sua corsa, osservare qualcosa o qualcuno con occhi rallentati è anche respirare con più efficenza. Il tempo ha il volto del cambiamento, il mio volto quando mi guardo allo specchio...


Uno: L'unità è un concetto affascinante, siamo tutti parte dell'unità cosmica, la molteplicità non esiste o meglio: è solo un'illusione,


Vino: A cinquant'anni ritengo il vino essere la panacea per tutti i mali che affliggono l'umanità: un bicchiere di vino al giorno salverà il mondo e ci condurrà nel giardino delle Baccanti.


Zazà: Per la zeta, un tributo a Gabriella Ferri...dove sta Zazà, uh Madonna mia...Come fa Zazà, senza Isaia?




Share |


Racconto scritto il 20/12/2016 - 09:00
Da Vincent Corbo
Letta n.204 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Un alfabetiere autobiografico magistralmente encomiabile che esalta le tue qualità umane.
Lieta serata, Vincenzo.
*****

Rocco Michele LETTINI 20/12/2016 - 16:06

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?