Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
l’amore per le picc...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...
la giustizia e' co...
Aetas sine spe...
il momento giusto...
AMORE INTENSO...
Lo sguardo della Ver...
La porta della felic...
Come musica che si p...
MISTERO...
E' PRIMAVERA...
Il bacio che mi lega...
Madre...
Trova il bambino che...
La danza dell'asetti...
Il principe cercava ...
Il canto del sole na...
Pensieri...
Je suis le monde...
Un Sogno!...
Sei...
Errabondo vagare...
Quando in tv cantava...
Impulso...
Frasi d'amore al ven...
Abisso...
Mai più male...
Profumo di tiglio...
Chiedimi......
Pallida Luna...
Dopo una delusione, ...
TU IL MIO AMO...
Stelo e corolla...
E penso al mare...
RISPARMIO D'ENERGIA ...
Mia cara pittrice....
Medusa...
SILENZIO...
I TUOI PENSIERI...
Insensato sogno...
Once more...
IL NOTTURNO...
PARLAMI OH LUNA...
L'anguilla...
Rosso di sera...
L'amore...
Tu aquila dell’unive...
guardando il cielo...
ARMONICHE ASIMMETRIE...
Notte...
Chimera...
Pensieri sparsi su B...
...solo per te...
ULTIMA AURORA...
Castelli evanescenti...
Parole...
Hebron...
La grandezza dell'uo...
Ci sono....
Il Diavolo in conven...
Tu ci amavi...
DOLCE CALORE...
Danny Zuko...
Non so...
Ci ritroveremo...
Sfiga day...
Tepore Haiku...
Rigor...
Sospiro......
la bilancia...
Il profumo della ser...
La libertà è il diam...
Non so se basterà...
L' ISTINTO E LA ...
MA CHE CAVOLO DE MAG...
Senza amore...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



L'eterna vita di un seme...

Fui seme coi miei compagni nell'umida terra. Assieme ad essi mi aprii al mondo e lasciai che il sole mi scaldasse. Divenni poi piccola pianta allevata dal vento e profumato fiore per gli innamorati. Crebbi e divenni albero: da me nacquero giovani virgulti. Appassendo non cessai di vivere, poichè tanti semi furono raccolti dai miei frutti. La terra mi riaccolse nel suo prolifico ventre ed io ridivenni pianta, poi nuovamente albero. Sotto le mie folte braccia giovani coppie amoreggiarono. Nel perpetuarsi del ciclo vitale, la notte succedette al giorno, l'inverno salutò la primavera e tutto risorse e nulla cessò e tutto seguitò a fluire e un gorgoglio d'acque continuò a scorrere e non vi fu fine ed io ridivenni seme e...



Share |


Racconto scritto il 19/01/2017 - 19:50
Da Giovanna Balsamo
Letta n.393 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


eterno, che è un eterno divenire, davvero un ottimo racconto, ma anche un'ottima riflessione!!! 5*

Marirosa Tomaselli 21/01/2017 - 11:56

--------------------------------------

un pò essere eterno senza esserlo davvero,molto bello,ciao

andrea sergi 20/01/2017 - 10:22

--------------------------------------

Il ciclo della vita in un eccezionale racconto.
Lieta giornata, Giovanna.
*****

Rocco Michele LETTINI 20/01/2017 - 04:14

--------------------------------------

uno stupendo racconto quasi poesia il seme della vita 5*

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 19/01/2017 - 20:29

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?