Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

STELLA CADENTE...
si dice sempre il l...
Storia di un seme...
Il velo del tempo...
Che nostalgia Obama!...
Al mio caro babbo...
Prendi il mio cuore...
Cavaliere errante...
A te...
E i pinguini non vi ...
LUOGHI DEL PAS...
Il rumore della risa...
Versi tersi....
Buone vacanze...
Zio Primo...
Ammonite...
L\' omino di latta...
Tu, la mia vita...
Senza armonia...
Una nota d\'amore...
Inverno...
Ormai è sera......
SCRITTURA AGOSTO...
Compleanno...
Un'altra vita mi ucc...
NEL CUORE DEL MONDO...
Il veliero...
L’uomo del buonumore...
Bella e lucente...
AMO LA SOLITUD...
CLOCHARD...
Tinte tenue...
Nuraghe Losa...
Per i veri amici, co...
Il Privilegio...
Torneranno a cadere ...
La corona di alloro...
Nell'azzurro...
Margherita...
Notte di rugiada e g...
La farfalla di Falco...
LUCE CREMISI...
Gladiolum detto di p...
Avere una mente calm...
MILLE E NON PIU’ MIL...
Polvere di farfalla ...
RICAMI...
HAIKU 15...
Baci casti...
Miseri resti...
Del Sole...
L'ironia della besti...
Trovano posto verso ...
Chi sa e finge di no...
Fiamma...
Soffermati...
Ma quanto tempo......
LA COSCIENZA...
Senza permesso...
Morire senza morte...
Silenzio dei pensier...
Marea...
La sera ad agosto co...
Livia...
La vita è un viaggio...
Bisso...
canzone triste...
Farfallina colorata...
Murales...
Parodia di Volare di...
Il mocio...
Il suo albero...
Con ottimismo...
ACQUA...
SATELLITE...
I promessi sposi del...
Agosto...
La notte nel mirino...
Nel mantello della n...
EMOZIONI...
DI DOMENICA...
Notte d'estate...
Quando ti ritroverò...
MARE RIME IN ...
30 Luglio 2022...
Artiste de rue...
L'amore sognato...
Lo sdraio a dondolo...
Violento temporale e...
Canto della Porta de...
Rosellina...
HAIKU 14...
La Luna ci è amica. ...
Taciturno (carmi)...
E piove così (con...
La terra è piena di ...
Era amore...
Il pupazzolaio...
Una notte jazz...
IN QUELLA TERRA DIME...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

VITA DA INFERMIERI

VITA DA INFERMIERI


Alla mia mente assorta nel suo da fare,
non sfugge alcun tormento su quelle facce ceree
Dei loro corpi consumati,
arruffati con lenzuola da cambiare
Di litanie, come sinfonie funeree
Fugace,
soffermo il mio immaginare
sul loro piglio patinato e stanco
inchiodato su fenditure da stoffa oscurate,
inquinate…
teli di proiezione del loro film da riavvolgere in fretta,
nel timore di una improvvisa interruzione
di cui non ne vedranno mai il finale.
Qualcuno si commuove al mio venire
affamato di un sorriso, una carezza
Io, l’ultimo appiglio che non li lasci andare
…e intanto, ingoio l’ennesima amarezza…
tra anime nell’ultimo passaggio,
di vite senza aliti e più sogni da sognare.
…e ti porti a casa, il dolore per chi non ce l’ha fatta
…l’epilogo di un dramma senza repliche.
(Paola Mastandrea)




Share |


Opera scritta il 15/04/2017 - 18:19
Da paola Mastandrea
Letta n.784 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Sono lusingata dal tuo commento,Paolo. Grazie per averla colta.

paola Mastandrea 16/04/2017 - 19:20

--------------------------------------

hai scritto cosa grande e bella....
mi inchino al tuo sentire... e alla tua missione di vita perche di missione si parla...
bello leggerti... vera come il tuo fare.
augurissimi di cuore...
paolo

Paolo Pedinotti 16/04/2017 - 16:09

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?