Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

È come se...
D'autunno le foglie...
I tuoi occhi...
Mare Nostrum...
UNA SANA NOTTE ...
Decisioni difficili ...
Disegno a matita...
Maionese...
In un momento...
Pe’ te pute’ vasà...
La novella arca di N...
Pinco Pallino...
Voci...
Senza fretta...
Butterflies...
Nonni....
Delicatezze...
Ogni tua parola...
ODIO BARBARICO...
Non a mare...
Watteville...
ED ANSIE COLORAI D'...
METAFORE (3)...
Il Giorno Dopo...
I giorni di un bacio...
Ultima strada...
Un bacio...
I giovani e i social...
Abbandonati al gioco...
PROFUMI...
DOVE VIVONO GLI DEI...
Brezza...
A casa...
Normalità...
Patetico Novembre...
Non attendere oltre...
Ore d'oro e di piomb...
E' NOTTE ACCENDI...
Indimenticabile rico...
Senzatetto e non sol...
Addio del vecchio po...
Riverso in versi...
Haiku 16...
Dopo una notte di li...
Se...
E le stelle ad osser...
Puzzle...
Mai più....
Tanka 12...
Un pomeriggio...
HAIKU N...
GUARDAMI...
Tony Ligabue,arte e ...
Dove batte il cuore...
il ragno e la mosca...
UNA GOCCIA...
La notte è una testa...
Gianna la matta...
Tu oltre il tempo...
e lì, dormire...
Ombra...
Simmetrie di pura me...
UN REGALO DAL CIELO....
Tana!...
QUALE REALTA’...
Old...
Il tempio...
IL TEMPO LADRO DE...
NOI NON CI CHIAMIAMO...
15 Novembre 2019...
Haiku n 9...
Nel calle brullo...
Addio...
Verso il mio infinit...
Aspetando Anna...
Sogno...
Vorrei...
AFORISMA La statu...
Ricordi sul muro...
SOLO UNA ROSA...
Nasce tutto per caso...
Gravita'...
E' BELLO...
Mia opinione su Poes...
Haiku 17...
la coscienza in vers...
Delfi...
Fogli di neve...
Addio....
Quando salivo i grad...
Eri....
Foulard...
DENTRO ME...
Essenza di un tempo ...
Un arcobaleno a nove...
Haiku 2...
Le nuvole della piog...
Reclame...
Telefonofobia...
Di neve e di sole...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

VITA DA INFERMIERI

VITA DA INFERMIERI


Alla mia mente assorta nel suo da fare,
non sfugge alcun tormento su quelle facce ceree
Dei loro corpi consumati,
arruffati con lenzuola da cambiare
Di litanie, come sinfonie funeree
Fugace,
soffermo il mio immaginare
sul loro piglio patinato e stanco
inchiodato su fenditure da stoffa oscurate,
inquinate…
teli di proiezione del loro film da riavvolgere in fretta,
nel timore di una improvvisa interruzione
di cui non ne vedranno mai il finale.
Qualcuno si commuove al mio venire
affamato di un sorriso, una carezza
Io, l’ultimo appiglio che non li lasci andare
…e intanto, ingoio l’ennesima amarezza…
tra anime nell’ultimo passaggio,
di vite senza aliti e più sogni da sognare.
…e ti porti a casa, il dolore per chi non ce l’ha fatta
…l’epilogo di un dramma senza repliche.
(Paola Mastandrea)




Share |


Opera scritta il 15/04/2017 - 18:19
Da paola Mastandrea
Letta n.437 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Sono lusingata dal tuo commento,Paolo. Grazie per averla colta.

paola Mastandrea 16/04/2017 - 19:20

--------------------------------------

hai scritto cosa grande e bella....
mi inchino al tuo sentire... e alla tua missione di vita perche di missione si parla...
bello leggerti... vera come il tuo fare.
augurissimi di cuore...
paolo

Paolo Pedinotti 16/04/2017 - 16:09

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?