Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Si è veramente giust...
Nuovi raggi di sole...
Abbiamo regalato due...
RIFLESSI...
Dissolvenza...
PENSIERI CHE VOL...
Il Girasole Rubato...
CUORE SENSIBILE...
IL TRIONFO DELLA COS...
Noi...
Monoblocco...
E si che per biondal...
Esse...
Novello Icaro...
Navigare...
Il piacere nel goder...
San Lorenzo...
Notti d'Orione...
Tra le parole che no...
Ogni volta che mi ba...
La pineta dei sogni...
Camelot...
Quando papà scacciav...
ONORE E LODE...
I KRUMIRI...
Composizione n.401...
Sognare l'amore...
Lemma D'amore...
IL MONDO TI DEVE QUA...
RISCOPRIRE L' AMO...
Acqua...
L'ultimo desiderio...
Partita con la Morte...
Angela...
Festosa Luna...
Attesa di te...
Incerto...
Quel sorriso a metá...
NOI POETI IN ERBA...
Lei è a casa...
Il pianto del mare...
Lacrime amare...
In un soffio di ciel...
Calicanto...
Il matrimonio non è ...
LA MORTE LA ...
Compagne di scuola...
Ad occhi chiusi...
Uomo ma anche donna...
Leggeri i corvi si a...
Abbozzo...
Il Lupo e la Luna...
In tre minuti...
Speme...
Il luogo dell'ombra...
Le parole...
Sorrido...
BELLA SCOPERTA...
EQUILIBRIO E FO...
Membrana del mondo...
Donna troppo eccessi...
Antiche Magie...
Affascinati...
Utopia di un parados...
Momenti magici...
Alternative...
SCIVOLO LUDICO...
Le fronde...
Irrilevanza...
Il Dio che intendo i...
Nuove note...
Lascia che il mio cu...
IL TORMENTATO...
Resisto...
Tutto in una mano...
Continuare a vivere...
Oublier...
NOTTE D’ESTATE...
La transumanza...
Spine...
TUFFO NEL PASSA...
Non mi è facile esse...
DOMANI...
Lettera a un gattino...
Non avere più la rea...
Come piace a te...
Cammineró...
Estate...
Afflato di luna...
La Sindrome...
Scarroccio...
Il respiro ci indica...
Baciata dalla rima (...
SUPERLUNA...
La classe non è acqu...
Raffa delle meravigl...
LA NOTTE DEL FALÒ MI...
LA FINESTRA...
SINTONIA...
L’ombra trova il suo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Chi sa

Sai vecchio amore


Il fuoco brucia tutto
Si è preso il tuo posto
Mi scalda più di quanto potessi far tu
Ma scotta e


Chi sa se anche a te
Non ti tocca più nessuno


Sai


Il camino si è preso tutto
il nostro albero di Natale
Non aveva più foglie
Bruciava e non aveva il tuo odore


Anche la tela
Di "io e te in riva al mare"
Ero ubriaco, l'ho lasciata andare
Ma non ho provato dolore


Chi sa se anche a te
Si è posata la sua cenere sul cuore



Share |


Poesia scritta il 02/11/2017 - 08:04
Da Ernest Eden
Letta n.695 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Bellissima poesia di dolore e con una chiusura che si fa "sentire" profondamente...

Grazia Giuliani 06/11/2017 - 11:51

--------------------------------------

Il sapore un po' crepuscolare non inficia la valenza poetica di questo testo. Considerato che sei giovane non mi resta che farti i miei complimenti, la tua scrittura merita di essere espressa.
Ciao
Aurelio

Aurelio Zucchi 04/11/2017 - 17:38

--------------------------------------

ERNEST EDEN...Sei molto giovane credo... e questa tua è una poesia molto triste riesce a farti sentire lo scoppiettio del fuoco che bruciando ogni cosa lascia un vuoto nel cuore. E la cenere addosso ti preclude qualsiasi altro abbraccio....

mirella narducci 04/11/2017 - 16:43

--------------------------------------

Sto piangendo, credo sia autoesplicativo. Sei un maestro della parola, EE.

Lorenzo Pieri 04/11/2017 - 15:34

--------------------------------------

molto malinconica molto bella

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 02/11/2017 - 21:29

--------------------------------------

Sì, è una poesia stupenda, con una chiusa strepitosa...
Complimenti

PAOLA SALZANO 02/11/2017 - 20:24

--------------------------------------

stupenda
con una chiusa eccellente

laisa azzurra 02/11/2017 - 20:16

--------------------------------------

Poesia tristanzuola ma molto suggestiva, con quell'immagine dell'albero di Natale che brucia nel caminetto. Molto piaciuta. Giulio Soro

Giulio Soro 02/11/2017 - 20:13

--------------------------------------

Grazie per le bellissime parole.
E. E.

Ernest Eden 02/11/2017 - 19:43

--------------------------------------

La fine di ciò che resta...cenere.
Infinita tristezza, ma di una bellezza profonda la tua poesia!

margherita pisano 02/11/2017 - 18:47

--------------------------------------

La malinconia e tangibile.. e avverto quasi un rimpianto. Molto bella

Francesco Gentile 02/11/2017 - 08:26

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?