Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La materia cosmica s...
L\'anima mia è nuda...
NELLA CASA DELL EMPI...
Transumanza...
Certi momenti......
Lo sbaglio di una ro...
Da quell’ultimo (mio...
Nel silenzio ritrovo...
Haiku (1)...
Il temporale...
San Lorenzo...
Vorrei essere un gla...
Meditando...
SICCITÀ...
Sentenza planetaria...
ONDE...
Il denaro è quella c...
La nuit de Aimèe...
Mezza estate...
Acqua 8...
SACCO A PELO...
Lettere filanti...
Pescherecci sul Luse...
STELLA CADENTE...
si dice sempre il l...
Storia di un seme...
Il velo del tempo...
Che nostalgia Obama!...
Al mio caro babbo...
Prendi il mio cuore...
Cavaliere errante...
A te...
E i pinguini non vi ...
LUOGHI DEL PAS...
Il rumore della risa...
Versi tersi....
Buone vacanze...
Zio Primo...
Ammonite...
L\' omino di latta...
Tu, la mia vita...
Senza armonia...
Una nota d\'amore...
Inverno...
Ormai è sera......
SCRITTURA AGOSTO...
Compleanno...
Un'altra vita mi ucc...
NEL CUORE DEL MONDO...
Il veliero...
L’uomo del buonumore...
Bella e lucente...
AMO LA SOLITUD...
CLOCHARD...
Tinte tenue...
Nuraghe Losa...
Per i veri amici, co...
Il Privilegio...
Torneranno a cadere ...
La corona di alloro...
Nell'azzurro...
Margherita...
Notte di rugiada e g...
La farfalla di Falco...
LUCE CREMISI...
Gladiolum detto di p...
Avere una mente calm...
MILLE E NON PIU’ MIL...
Polvere di farfalla ...
RICAMI...
Baci casti...
Miseri resti...
Del Sole...
L'ironia della besti...
Trovano posto verso ...
Chi sa e finge di no...
Fiamma...
Soffermati...
Ma quanto tempo......
LA COSCIENZA...
Senza permesso...
Morire senza morte...
Silenzio dei pensier...
Marea...
La sera ad agosto co...
Livia...
La vita è un viaggio...
Bisso...
canzone triste...
Farfallina colorata...
Murales...
Parodia di Volare di...
Il mocio...
Il suo albero...
Con ottimismo...
ACQUA...
SATELLITE...
I promessi sposi del...
Agosto...
La notte nel mirino...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Il momento del desiderio, quando sai che qualcosa sta per succedere

Le istruzioni sono:

Da questo incipit fanne Scrittura creativa


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~



Il sublime piacere dell'attesa

Ancora si muove quel senso, ancora si cela il mistero, dietro terre sconfinate, dentro paludi colme di ninfee...


Oggi è un giorno calmo di vento, nulla si muove, solo il rumore di un taglierba, solca il prato del vicino e invade il silenzio.
Mi adeguo a quel rumore, come quando la barca si muove tra le onde del mare, mosso dalla tormenta.
Mi adagio e seguo il rollio delle onde, per evitare la nausea, che altrimenti mi assale.
So che dentro di me sta per accadere qualcosa, non so di preciso, ma la mia interiorità si anima di gioia. Non è una gioia effimera, no, qualcosa che nasce dalle profondità dei miei abissi.
Non ho bisogno di pensare, solo mi lascio cullare da questa sensazione che invade la mia anima, totalmente.
Mi spoglio dalle corazze che ogni tanto indosso, per proteggermi dal vento impetuoso della vita quotidiana.
-Lavoro, impegni, corse e lunghe code in mezzo al traffico per raggiungere l'ufficio, dove lavoro, ormai da due anni.
Dopo nove anni di continuità nello stesso posto, decido di cambiare orizzonti e ottengo una sede distante da casa mia, in pieno centro città.
Ma ora non voglio parlare di questo, ci sono cose che avvengono al di là delle nostra comprensione e si muovono attraverso energie sottili, che spesso non si conoscono, ma esistono.
La calma interiore mi da la misura di quanto sia grande poi la tempesta che si aggirerà dentro e fuori di me.
Un groviglio di emozioni avvolgono il mio ventre, è una sensazione di completa follia.
Sto per incontrare il proibito, il sublime e il mio stomaco si anima di farfalle colorate che palpitano all'interno.
È simile all'esperienza dell'innamoramento, quando eri solo una ragazzina.
Ora sei una donna adulta e consapevole, alla ricerca di altro, non di altri.
Il dondolio culla il mio corpo e mi lascio andare completamente.
Chiudo gli occhi e sprofondo in uno stato meditativo, sento tutti i miei sensi attenti e impegnati, niente è lasciato al caso.
Ma è il mio senso interiore che guida quest'esperienza sublime.


Attraverso paludi e le mie gambe affondano fino alle ginocchia nella melma, il fango bagnato mi si attacca come una seconda pelle.
"Prosegui; mi dice una voce dentro di me!
Arrivo in fondo, fino a raggiungere l'altra sponda di uno stagno, ormai sono bagnata fradicia, sento freddo alle ossa, allungo le mie braccia attorno al corpo per proteggermi dal freddo che sento.
Ma sono determinata ad andare fino alle fine, perciò mi inoltro fino al ventre, in quella palude.
Sono esausta e non so se sarò capace di gustare ciò che mi aspetta.
I sensi tesi allo spasimo fuori, ma dentro la gioia continua ad invadere la mia anima.
Presto accadrà qualcosa che mi cambierà per sempre.
Questo sento, so che è arrivato il tempo di sapere, conoscere e trasformare il mio sé profondo.
Oltrepasso un cannetto che mi oscurava la visione, poi per incanto e per magia un mare di ninfee sbocciano all'unisono. Vedo tutto come se fosse al rallentatore; aprono i petali lentamente, spio il loro aprirsi con estrema curiosità e meraviglia, il fango lascia defluire il colore e il profumo diventa intenso, quasi mi stordisce.
Sono al centro, in mezzo a loro e la fragranza diventa dolce come il nettare, cattura la mia essenza e so che assomiglio a quei petali.
Ondeggia la brezza e mi culla la quiete, la bellezza di un paradiso che non conoscevo, neppure nei sogni più arditi avevo provato quello struggimento interiore.
Mi sento a casa, eppure non sono a casa, sono scivolata in un'altra dimensione. Un nuovo mondo tutto da scoprire e mi animo di nuova consapevolezza.
Una luce bianca mi avvolge il corpo dall'alto e il cielo si tinge d'azzurro, ma è impossibile descriverlo con le parole, perché la sua bellezza non ha eguali.
Il maestro è lì ad attendermi e mi sorride.
Lascia intendere qualcosa, ma non comprendo il senso delle sue parole.
Mi indica un punto all'orizzonte e so che devo attraversarlo, ho paura, ma sono piena di luce rassicurante.
"Prosegui il tuo cammino", ma stavolta la voce sussurra nel mio orecchio destro e non viene dall'interno.
Mi guida lungo filari di sensazioni e percepisco la sua bellezza interiore, come uno specchio, mi vedo attraverso lui.
Un'onda dentro si muove dolcemente dalla radice, attraversa il mio corpo in una miriade di luci prismatiche che mi esplodono dentro, come mille orgasmi all'unisono.
È una tempesta terribile di piacere che non ha niente a che vedere con il corpo fisico, è oltre ogni immaginazione, è il sublime piacere dell'estasi.
Mi lascio prendere totalmente e inizio a tremare di gioia, una gioia mai provata, ma che la mia anima conosce da sempre, un'esperienza primordiale all'interno dell'universo.
Sono capovolta, scossa per un tempo infinito.
Il mio corpo si anima di piccole gocce di rugiada, ma è ambra il suo colore.
Sento il nettare dell'ambrosia scendete dalla mia gola, dal chakra della gola e sale fino alla corolla.
Sono una ninfea che esplode di fragranza, di beatitudine e di completa consapevolezza.


Mi sveglio dal profondo stato meditativo e so che ho fatto un viaggio, un viaggio oltre ogni dimensione, dentro il divino, che scorre in me.


Margherita P.@




Share |


Scrittura creativa scritta il 28/06/2022 - 16:08
Da Margherita Pisano
Letta n.243 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Grazie Mirko...

Margherita Pisano 11/07/2022 - 13:14

--------------------------------------

Complimenti per il meritato riconoscimento

Mirko D. Mastro 11/07/2022 - 09:03

--------------------------------------

Devo ringraziarti ancora, per la generosità dei tuoi commenti e la condivisione... Buona serata, Margherita, sei molto sensibile e cara... e sai cosa penso del tuo poetare...

Marina Assanti 01/07/2022 - 21:25

--------------------------------------

Grazie di cuore Marina... mi fa piacere condividere emozioni. Buona serata a te

Margherita Pisano 01/07/2022 - 20:46

--------------------------------------

Grazie per questa tua spiegazione, l'apprezzo molto.
E grazie per i tuoi bei versi che mi hai lasciato sulla mia piccolina Bagliori, penso parlassimo della stessa cosa.
Grazie, Margherita, non si smette di crescere e di imparare, purtroppo attraverso il dolore... ma tutti noi, qui, abbiamo il dono di poter scrivere,
ognuno a suo modo... condividendo.
Eterna vita alla Poesia che hai sparso anche per questo tuo viaggio...
Serena notte, a rileggerti sempre

Marina Assanti 30/06/2022 - 23:24

--------------------------------------

Ringrazio infinitamente tutti voi per i bellissimi commenti che mi avete lasciato... più che un racconto è un vero viaggio meditativo che ho sperimentato.
Alcune cose sono state ispirate dalla poesia che sento, il resto è meditazione.
Sto cercando una strada spirituale, per dare un senso alla notte, intesa come morte fisica, perché l'anima non muore mai, solo si trasforma. Dopo quello che ci è accaduto, per portare sollievo al dolore.
Grazie ancora

Margherita Pisano 30/06/2022 - 22:21

--------------------------------------

Il sublime piacere dell'estasi l'ho provato io leggendo questo bellissimo racconto, difficile da collocare nel reale. Lo definirei onirico, o metafisico...comunque sia pieno di stupende metafore e passaggi poetici. Scritto molto bene, in ogni sua parte. 5 stelle meritate.

Alex Sandrini 30/06/2022 - 16:03

--------------------------------------

Wow tesoro un viaggio oltre ogni dimensione che profuma di dolcezza sublime!
Veramente i tuoi versi avvolgono in questo viaggio, ti leggo e sento tutto quello che succede.
Sei super tvtb

Mary L 29/06/2022 - 13:19

--------------------------------------

Grazie Marina, grazie per la tua sensibilità!

Margherita Pisano 29/06/2022 - 10:54

--------------------------------------

Bellissimo racconto, che altro?

Anna Cenni 29/06/2022 - 08:34

--------------------------------------

Magnifico testo, ci hai deliziato con questa esperienza ultra/dimensionale dove l'anima sperimenta, con visioni particolari, il piacere di essere libera dai vincoli terreni e di vivere, anche se per breve tempo, l'estasi di essere nei luoghi da dove arriva e che le sono familiari.
Complimenti per la bellissima stesura di un argomento difficile di difficile narrazione.
Una bellissima esperienza!

Maria Luisa Bandiera 29/06/2022 - 08:11

--------------------------------------

È tutto molto delicato, le parole scorrono piacevoli con le sensazioni trasmesse sino alla fine.
Gran bel testo, complimenti

Mirko D. Mastro 29/06/2022 - 06:20

--------------------------------------

Grazie di cuore, Margherita...
sono sinceramente vicina al tuo dolore.
Mia mamma... tua sorella... sarai nei miei pensieri

Marina Assanti 29/06/2022 - 00:25

--------------------------------------

Un racconto dentro un viaggio eccelso, sublime, dettato dalla volontà di raggiungere una meta ambita, dove prevale su tutto lo spirito....l'anima. Poe bellissima, ciao

Francesco Scolaro 28/06/2022 - 18:46

--------------------------------------

Grazie dell'immenso regalo di una dolcezza
incolmabile con stima Tonino

FADDA TONINO 28/06/2022 - 17:43

--------------------------------------

Racconto metafisico scritto con una maestria e una delicatezza che mi trovano senza parole... c'è tanta poesia, dolcezza, amore nel tuo scritto.
Mi è sembrato di vederti lì, con la sola luce di una finestra a illuminare una pagina che, con una penna d'altri tempi,
andavi con mano sicura e l'emozione nel cuore, riempiendo di magia...
Grazie per la grande emozione donata,
Margherita... e complimenti sinceri.
Un caro saluto
Ripasserò... per ora 5*

Marina Assanti 28/06/2022 - 17:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?