Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
ED ╚ SEMPRE LEI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
E la pioggia......
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
VeritÓ Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che pi¨ di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO ╚ IL MIO NATA...
In cerca del carib¨...
Disperso in una nott...
╚ Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come Ŕ grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PI┘ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrer˛ l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo pu˛ diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metÓ del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...
Ascolta se vuoi....
Ogni fiume segue il ...
PasserÓ la festa...
Cappuccetto Rosso e ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Inutile staticitÓ

Cammino e vedo
Lerciume sul ciglio
Frutto dei nostri vizi
Complessi di inutilitÓ
Vorticose leziositÓ
Io fermo vicino alla strada
Come trafitto da una spada
Osservo auto che passano
Rincorrendo mete inutili


Balugina la speranza


Il mondo si contorce
E l'albero mi Ŕ nemico
Turbamento divino


Divento animale da soma
Della tristezza e
Della disperazione
Ma continuo ad oziare
Nell'attesa di un cambiamento
Di un'attesa lacerante
Fremiti insostenibili
Si aprono ferite
Le ricucio con le lacrime
La staticitÓ mi rende schiavo
E fermo al freddo tagliente
Con i pugni chiusi nelle tasche


Si gela



Share |


Poesia scritta il 25/03/2015 - 07:39
Da Salvatore Mauro
Letta n.270 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Ciao AURELIO, grazie per il tuo commento. Mi fa molto piacere che tu abbia colto bene il significato, e sono pienamente d'accordo riguardo la rivoluzione culturale che dovrebbe avvenire tra i pi¨. Quasi un'utopia per˛. Per˛ purtroppo quando mi guardo in giro, davvero vedo troppa staticitÓ e poca voglia di fare,come si suol dire: un solo albero che cade in una foresta non fa molto rumore. Quindi dobbiamo cercare di muovere la foresta. Grazie ancora, ciao!

Salvatore Mauro 25/03/2015 - 14:20

--------------------------------------

Uno sguardo disperato alla totale degradazione di una SocietÓ che ormai non si desta pi¨ dal sonno che l'ha colpita e dal sonno cui Ŕ stata incanalata. Manca una rivoluzione innanzi tutto culturale che ridia ordine alla orioritÓ delle cose e dei valori umani. Una denuncia che certo non merita il discreto che vedo ma questo Ŕ un altro deiscorso.
Ciao
Aurelio

Aurelio Zucchi 25/03/2015 - 12:50

--------------------------------------

Molto sentita, un caro saluto

MARIA ANGELA CAROSIA 25/03/2015 - 08:58

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?