Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
E' Tempo...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il Re leone

Grido non mi fermo
combatto qui nel vento
la terra mia tra gli occhi
lacrime di un tempo.


Il deserto tra la bocca
soffocava la mia sete
piegata la mia schiena
da una scure e questa siepe.


Su lei io riposavo
a placar la mia fatica
mi alzavo e questa sedia
un trono su in salita.


Un cane lì vicino
la sua vista mi donava
fiero nello sguardo
come un re lui mi guardava.


Un leone dall'aspetto
un randagio
aveva dentro
si rivolse a me dicendo.


"Cane non per scelta
Leone il mio di nome
randagia la mia mente
di un can senza padrone".


"E adesso
vedo te
più che randagio
un mendicante".


"Che chiede
con vergogna
l'elemosina
a un passante.


"Ebbene è la tua scelta
cosi la differenza
chi sceglie quella siepe
come lapide o partenza".


"Mordere quell'osso
per te noi siamo cani
adesso io un re
tu il più basso tra gli umani".


"Combatti per quell'osso
ritorna tra la gente
il regalo di un sovrano
alla sua terra che non mente.


Poesia di Giuseppe Bonanno in arte Pix Promenade



Share |


Poesia scritta il 17/09/2015 - 22:40
Da giuseppe bonanno
Letta n.273 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Un testo molto riflessivo. Un dialogo ai margini di una società malata ed indifferente ai primari bisogni dell'uomo. Quel cane, a volte mal trattato dai suoi stessi padroni, sembra voler dominare su chi si trova in condizioni allo stremo delle proprie forze. E' un'inversione di ruoli che però colpisce molto e fa riflettere il lettore. Complimenti sinceri!

Arcangelo Galante 19/09/2015 - 14:05

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?