Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

NOTE STONATE

Vivaldi e le quattro stagioni
scomparse e mai più riviste
le note dolci delle cascatelle
il muto assoluto di un suolo asciutto
 
il mito eterno della velocità
il fascino etereo della lentezza
il silenzio eloquente di un telefonino
le note di colore lanciate da una radio
 
l’insostenibile leggerezza di un grattacielo andato in fumo
la terra ballerina, una scossa è la rovina
il silenzio assordante negli stadi, sui ponti e nelle vie
del cuore di chi muore
 
l’Europa, questa illustre ancora sconosciuta
la caduta di un muro
la rinascita di un uomo sempre più insicuro
note stonate


Share |


Poesia scritta il 18/06/2017 - 10:41
Da Paolo Delladio
Letta n.222 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Bellissima! Amo le contraddizioni e questa poesia ne presenta moltissime. Siamo tutte note stonate, il mondo è una grandissima nota stonata, ma in qualche modo funzioniamo insieme. Interessante il tuo modo di scrivere "musicale"

Dalita Cacace 21/06/2017 - 01:31

--------------------------------------

UN RIFLESSIVO ET... ESAUSTIVO BERSEGGIO ACUTAMENTE FORGIATO.
LIETA SETTIMANA.
*****

Rocco Michele LETTINI 19/06/2017 - 09:10

--------------------------------------

Le note stonate di un mondo che va in declino...sempre più!
Vera, intensa e reale...condivido e apprezzo la tua splendida poesia per riflettere ora e subito...

margherita pisano 18/06/2017 - 23:16

--------------------------------------

L'essenza caduca della vita magistralmente descritta.

Jean Charles 18/06/2017 - 19:52

--------------------------------------

Non ho ancora ben chiara la direzione in cui si muove il mio futuro, di certo di note stonate se ascoltano tantissime già nel presente ed il domani non si prospetta meglio. Complimenti, bellissima poesia che induce a riflettere.

Ken Hutchinson 18/06/2017 - 13:51

--------------------------------------

Bella, vera, riflessiva. complimenti 5*

donato mineccia 18/06/2017 - 12:38

--------------------------------------

Bella questa tua poesia, coll'elenco di vari suoni della nostra civiltà e un finale triste nel ricordo del palazzo bruciato in Inghilterra. Buona la prima. Giulio Soro

Giulio Soro 18/06/2017 - 12:31

--------------------------------------

Note stonate d'un tempo senza regole, dove tutto si rovescia, triste verità nei tuoi versi, bravissimo

genoveffa frau 18/06/2017 - 11:09

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?