Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Non esistono più le ...
La mia coperta d'acq...
Rileggendo poesie...
Pettirossi...
Ci sono giorni....
Naufrago...
Che ero vivo se ne s...
Gli occhiali di Lina...
Dura la vita... del ...
Un Onda per amica....
Velo d'organza...
Fessura...
VOLEVO DIRTELO...
Sei.bella come il ra...
Il sapore del vero.....
Prima che l’alba div...
QUANDO IL FORTE VENT...
Donna vuol dire dann...
Guarigione...
Luccichio di stelle...
Ona...
Un incontro d'amore....
ballata macabra...
Forse sono scomparse...
Solitudine...
Melograno...
Passo dopo passo...
La notte...
In un giorno senza s...
Da quel giorno (gior...
Una luce piangente...
Il Matto...
Ma poi oscilli...
Ascoltati...
Andare nella perifer...
L' AMORE E LE ...
Lucifero...
Donna violentata. La...
La Notte...
e non ti chiedi perc...
PRECARIO...
ERETICA ERMETICA ER...
Haiku: Brina...
Disavventura...
Sguardi e Pensieri...
le notti dell'abband...
La nostra vita...
I Piccoli e la lampa...
sei come l'aurora...
L'oscurità in un sog...
Che cos'è l'amore? ...
Non so. Non ricordo....
QUESTA E’ L’ITALIA...
L'inverno del cuore...
Fin dove arriva lo s...
Biscotti...
l'inganno...
A mia figlia (che no...
Leonidi...
Il tuo fiore...
grazie...
Il cavallo a dondolo...
Immenso...
ALL'ORIZZONTE...
TANGO D\'EMOZIONI...
Se non resti...
HO OSSERVATO IL MARE...
IL PROFILO DEL TEMPO...
Il vecchio frantoio...
All’ombra delle stel...
Ho camminato cento p...
Da secoli più non mi...
Come posso capire di...
Il cerbiatto...
Nella...polvere!...
I cinque semi......
il brigante...
Maternità...
le parole non cambia...
Un tramonto sul mare...
L'ultima lacrima...
L'ultimo canto...
Strano fiore...
DESIDERI...
AMAMI...
Mani tese...
UN AMICO...
Germogli di felicità...
POETI SENZA POESIA...
Passi...
Brumoso assopirsi...
Ricordi di Taormina....
Fanciulla felicità(C...
Ogni volta che vuoi ...
DONA LA PACE...
FIGLI E… FIGLIASTRI...
L'affetto è un liqui...
Se potessi le regal...
L’AMORE È COME UN’ON...
Introspezione...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

LEGGENDA METROPOLITANA

Nel sole del mattino
si sveglia, tutt'intorno, la città,
nel caos provinciale
la vita di motori viene e va.
Metropoli troppo affollate;
avanti, così non va,
nell'alba di un nuovo mattino
teniamoci stretti; qualcosa qui cambierà.


Il faro sopra il colle
illumina la strada fino là
una donna e il suo bambino
senza più un uomo, chissà dove andrà.
Ma nella luce del sole
sento che sta per cambiare qualcosa,
e nella città infinita
si muove qualcosa, chissà cosa sarà.


E' una leggenda metropolitana
quella che prende questa città,
ci fa paura vederla ora,
ci fa paura sentirla qua,
e pensa al mondo che sta cambiando,
e così che fine poi farà,
ma sta cambiando qualcosa in meglio,
nella metropoli chissà cosa sarà.


E tuoni e fulmini scuoton tutto,
spazzano via i palazzi e questa mia città,
le grandi strade sommerse ora,
non più automobili, non più caos, non più realtà,
e allora pensa al domani,
di noi chissà cosa sarà
se tutta questa città sparisse,
senza più nulla chissà come si vivrà..


E' una leggenda metropolitana
quella che prende questa città
e nel domani che fa paura
non sappiamo come si vivrà,
si ritornerà al passato
certamente meglio che qua,
con grandi eventi a coprire la storia,
nella metropoli chissà cosa sarà.


Forse andrà tutto meglio
se indietro si tornerà,
niente auto o inquinamento,
questa terra trionferà!


Ma è solo un sogno ad occhi aperti,
purtroppo nulla qui cambierà;
è una leggenda metropolitana
che sai, ci prova, ma questo volo mai spiccherà.



Share |


Poesia scritta il 30/11/2010 - 18:18
Da Manuel Miranda
Letta n.473 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?