Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...
Corro da lei...
SOGNO O ILLUSIONE?...
L'attore...
La missione...
Arijane....
ROMA, CHE T’HANNO FA...
IL RESPIRO DEL MARE...
L'amore che non vive...
Stai con me...
Anna Sorridi...
HAIKU nr. 18...
Bimbo bello...
...QUESTA BELLA ROVI...
Nessuna notizia da D...
Ridere...
La felicità è un'ill...
Nel nuovo sereno...
IL QUARTO ANNIVERSAR...
Vola... Aquila Reale...
Non siamo niente...
Pensieri d\'estate...
La rosa...
Una notte in aeropor...
Vorrei tu fossi qui...
celate in uno scrign...
NONNO RACCONTAMI...
Tediosa....
Diceva mio Padre ......
La tremenda profezia...
voglia in cerca di l...
Datemi una stella...
Le tue lunghissime c...
ESTATE BRUCIANTE...
L 'isola...
Filastrocca d'amore...
Chi sei?...
Diamante...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Questa è la storia, la storia di un errore.... // 1° PARTE

Partiamo dal fatto che sono solo un ragazzo di 17 anni e alcune cose anzi molte cose non le so ancora e devo ancora viverle, pero, perché, più i giorni passano più ho delle domande che nessuna persona potrà mai rispondermi.


Domande semplici ma allo stesso tempo difficili, domande che si sono posti anche i più grandi filosofi ma che anche con il loro giro di parole se guardi attentamente, nemmeno loro sono riusciti a dare una risposta.


Ogni giorno cerco qualche filoso che mi dia quella verità che a me serve, quella verità che sono sicura qualunque ragazzo uomo o donna stia cercando in questo brutto mondo.


Si brutto mondo, io … trovo veramente difficile la vita in questo pianeta, qui tutte le persone ormai si fermano all’apparenza, molte persone sanno che con l’amore stanno bene ma non vanno in profondità a cerca il vero significato dell’amore, sanno che la felicita può essere soldi ricchezza potere ma non vanno a trovare il vero significato di tutto ciò.


A volte questo mondo mi fa paura, quelle poche persone che cercano un significato del tutto finiscono col essere presi per pazzi, o peggio ancora col aver perso la loro vita a cercare una risposta che non sono riusciti a trovare nella loro vita.


Ora queste parole mi fanno ricordare il mio scritto-filosofo Paulo Coelho che : “come si fa a giudicare una persona pazza, matta, chi sono veramente queste persone, forse siamo noi i veri pazzi che continuano a sbattere la testa contro il muro perché ci è comodo e non ci costa niente”. Oppure nel libro del guerriero della luce in cui dice “che un guerriero della luce si pone sempre delle domande, ogni giorno non trova mai pace, ma sa che alla fine la risposta su tutto la troverà”.


Ma chi sono io per sentirmi cosi diverso, chi sono per continuare a pormi queste domande anche se so che non sono l’unico a farlo.


A volte mi chiedo come sarebbe la mia vita senza queste domande, forse più semplice, più regolare, ma forse anche senza significato.


Cos’è la vita, perché viviamo, cos’è l’amore … tutte domande che comprendono poche parole, domande dirette, ma senza una vera risposta.


La vita?... un cammino come dicono i preti, un viaggio come dicono i poeti, una sofferenza come dicono i depressi, tutte parole simili si, pero con un significato ben diverso se letto col cuore. Forse la vita ha un significato solo se lo scriviamo noi, forse questa parola non vuol dire niente perché detta ora a 17 anni come si fa dire che la mia vita ha un significato già scritto. Ma allora forse quando saremmo vecchi potremmo darglielo ma come possiamo sapere se da vecchi perdiamo la memoria o tutto d’un tratto bussa alla porta la morte. Questa parola “vita” cosa vuol dire … forse, ma dico forse, il vero significato dobbiamo trovarlo nei nostri cuori … perché come ha detto un grande scrittore, il cuore conosce tutte le soluzioni.


Nella vita, durante questo percorso o come volete chiamarlo voi, incontriamo degli ostacoli belli e brutti, ostacoli che visti da davanti sembrano difficile tristi dolori ma che appena sorpassati , visti da dietro, sembra dolci belli piccoli. Uno di questi ostacoli si chiama amore, una parole che a molte persone fa soffrire , ma che alle altre rende felici , di una felicita che in questo mondo concreto e reale non esiste. Per molti amore vuol dire sesso, e per pochi vuol dire sentimento, nei film vediamo sempre che alla fine finisce sempre tutto bene , l’uomo corre dalla ragazza e sotto la pioggia la bacia, ma qui, dove noi camminiamo, questo momento non esiste, in questo mondo tutto dobbiamo guadagnarcelo stringendo i denti e col sangue del nostro cuore. E’ vero fa male, pero durante la mia vita , ho capito che solo sputando sangue per terra, solo subendo dolore e controbattere con i pugni si riesce a farsi sentire. Tutti dicono che le parole valgono più di mille gesti, e da un lato è vero, a volte le parole possono farti innamorare di colpo, anche se ancora devo vedere per credere, e a volte possono bloccarti la crescita perché parole troppo cattive. Pero, un gesto, una rissa, un combattimento, uno sguardo dove vedi negli occhi della persona davanti a te odio puro, a volte questi gesti possono farti capire quanto sia duro il mondo, ma allo stesso tempo quanto bella può essere la vita, perché più combatti, più prendi pugni, più vedi rabbia e tristezza, e più puoi crescere capendo che niente è facile come nei film. So che ora sto parlando della mia vita , è vero, pero io sono cresciuto cosi e conosco a profondo questa verità anche se più avanti parlerò della mia voglia di conoscere il linguaggio del cuore, ma tutte queste “botte” … mi hanno levato quello che noi chiamiamo paura.


Quel sentimento che molte persone non vogliono, quella cosa che odiamo e disprezziamo, ma noi tutti sbagliamo, perché solo grazie alla paura, solo grazie alle nostre paure possiamo capire chi siamo, solo grazie alle paure … la vita ci insegna ad non arrenderci mai.




Share |


Racconto scritto il 21/11/2014 - 00:17
Da Paolo Marini
Letta n.341 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?