Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lÓ della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchý scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
ChissÓ se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore Ŕ come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Nacque rugiada, morý tempesta

Nacque come come goccia di rugiada
una tiepida mattina di primavera, si affacciava alla scoperta del mondo per la prima volta


Il sole che piano sorgeva la rapiva, Il blu di quel cielo terso la chiamava a se


Affamata di scoperte evapor˛ fino al cielo, scoprendo altre giovani gocce, che come lei, avevano sentito il richiamo del dolce tepore


Si fusero assieme diventando soffice nuvola bianca


Nuvola amava il vento, giocava con esso, lasciandosi plasmare nelle forme e nelle dimensioni, inventavano forme armoniose d'amore


E fu allora che nuvola scoprý fulmine


Lui era forte e deciso, dall'animo indomabile, lei se ne innamor˛ perdutamente, mai aveva visto tanta forza e tanta luce in un unico essere


Iniziarono a danzare assieme nel cielo


Appena si unirono, capirono di quanta forza erano capaci di scatenare, di quanta pericolosa passione sapevano sprigionare, potevano farsi del male, ma vollero stare assieme fino alla fine


La loro passione li divise, con una forza tale che nuvola pianse immensamente fino a morirne.


"Nacque come come goccia di rugiada,
una tiepida mattina di primavera, si affacciava alla scoperta del mondo per la prima volta"


Il suo destino era morire e risorgere per amore


Daniel Bertuolo




Share |


Racconto scritto il 23/08/2015 - 21:27
Da Daniel Bertuolo
Letta n.394 volte.
Voto:
su 13 votanti


Commenti


Molto dolce il tuo racconto, mi Ŕ piaciuto tanto! Buona serata,

Chiara B. 24/08/2015 - 18:30

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?