Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gius, il Testa Mura...
Gleba...
Lo Specchio...
SCRIVO PER TE...
FORUM HAIKU SITO (ve...
SCRIVERE...SCRIVERE....
Canto di libertà...
La calma di un giorn...
l'indagine...
Fragili promesse...
COLOMBIA...
La verità sull'amici...
Ci sono, anche buone...
MI MANCHI...
Il primo amore...
Battito d'ali...
Crediamo che una cos...
Luci e Ombre...
Di quale amore, di q...
Il ponte...
Canterò...
Inettitudine...
È CARNEVALE...
Anche in mezzo alla ...
Launedas...
SFIORO I CAPELLI...
Oltre il fiume...
Umore...
La nebbia e la luce...
Amare...
Nel crogiolo della v...
Buon viaggio fratell...
Tutti in sella !...
Morti inutili....
Il conte e il pappag...
Ci dev'essere vento ...
Peccato originale...
LA MADRE...
Ho visto gli abissi...
f.a.t.a. – il triton...
Neve...
PASSI NELLA NEBBIA...
Fredda e senza lacri...
DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

PATRIA NOSTRA

Da quando siam nati
abbiam tutti avuto
la terra laddove
ognuno è cresciuto.
Da chi ha un fiamma
nel suo proprio cuore
vuol più della mamma
la terra amore.
E pur senza un nome,
comunque si mostra,
la terra nativa
è la Patria nostra.


L'Italia fu Patria
di chi ebbe l'onore
d'aver combattuto
per lei con valore.
Son stati gli eroi
a farci capire
che han solo per noi
voluto morire.
Quel che loro fecero
è parte di Storia
mandata ai posteri
in loro memoria.


Fûr molti a patire
per rendere unita
l'Italia ed ardire
la dura partita.
Chi non sa Perasso,
chiamato Balilla,
che dalla sua pietra
scoccò la scintilla?
Che dire di Sciesa
che seppe morire
e niente al nemico
lui volle mai dire?


Di Micca il coraggio
fu grande a tal punto
d'esploder col suo
nemico lì giunto.
E dei due Bandiera
che fûr fucilati
la Storia è pur vera,
chè sian ricordati.
La Patria menziona
chi cadde per noi,
ma tutti possiamo
restar com'eroi.


Per noi Garibaldi,
eroe nazionale,
è quello che fece
ciò che di più vale.
Con non più di mille
affronta i Borboni
facendo faville
struggendo i lor troni.
L'Italia fu unita
dacché Garibaldi
finì la partita
e non volle saldi.


Giammai soccombette
e né volle gloria;
da solo lui stette
ed ebbe vittoria.
Del grande Mameli
noi l'inno cantiamo
restando fedeli
a quello che amiamo.
È sacro per noi
il suolo natìo
che, sia ora che poi,
è dono di Dio.


Ho scritto e musicato quest'inno patriottico per
il 150° Anniversario dell'Unità D'Italia.
Il 17 marzo 2014 ricorre il 153° Anniversario,
per cui ne propongo la lettura. Grazie!



Share |


Poesia scritta il 15/03/2014 - 17:48
Da Giuseppe Vita
Letta n.462 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?