Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Inciuci...
FILI TRASPARENTI...
Sono un poeta?...
L’inchiostro è la lu...
HAIKU H2...
La Piazza...
Caffè Florian...
STELLA POLARE...
Falsità spezzate...
RIUSCIRE AD AMAR...
Mare...
REQUIEM...
Sire! (La strega Zar...
Un sasso appena nato...
ESTATE (acrostico)...
Echi e cristalli...
Lo sbruffone...
Al pari delle formic...
Cristalli nell\'anim...
Pagherò...
Haiku XIV...
La porta rosa...
L'ISOLA DELLA NUOVA ...
Un Evento Dimenticat...
Orizzonti nuovi...
L'incapace agrimenso...
Naufrago...
Sei qua...
I doni della madre...
Haiku J...
Haiku 8...
Antiche partenze...e...
Mangime per il propr...
NON STUPIRTI...
Notturno cielo blu...
Quando frequentavo l...
Più dell'amore...
IL RITORNO...
L' AMORE NON HA ...
Tattiche di guerra...
Il mondo fuori...
Parlami...
Soffrire invano...
29 GIUGNO...
Cometa...
-...
Ritmo notturno...
Spettri...
La Petunia...
Fiori lungo i sentie...
Prima di andare...
TANKA 14...
Arriverà...
Un anno fa...
Della bellezza...
ECCEZIONE ONIRICA...
Tutti i miei demoni...
LAGO DI BRAIES...
Un'amena melodia...
L'umiltà... mettersi...
Perso nel fluire del...
Piccolo...
Io e la fantasia...
Impeachment...
l'estremo...
Al Padre...
IL DISEGNO DI ...
Sinestesia...
Venditore di rose...
Ricordami...
IL CORAGGIO (parte3)...
Un libro da scrivere...
Dietro la porta...
L'Arrivo...
Era amore...
Il sole abbagliava...
LA TENDA...
CARILLON...
Sogno l’onnipotenza ...
Eroi...
Tra le Dune...
Lettera scarlatta...
Il cinico, l'infame,...
Non scrivo per alzar...
ALL’OMBRA DEL PIOPPO...
In tempo di covid...
NUDA PASSIONE...
Rinasce...
CHICCA...
RIFLESSI...
Sospiro...
Fra profumi remoti e...
Boom!...
NON C'E' PIU' LA GUE...
In una notte di Lugl...
Bracconieri...
In ginocchio da te...
TRA LE RIGHE...
Specchio di lago...
SOSPIRI...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Telefonofobia

Da qualche tempo soffro di telefonofobia, tranne che per il fisso. Se c'è un filo attaccato alla cornetta, allora è tutto ok, riesco a rispondere e a chiamare come se niente fosse.


Lo smartphone mi manda in tilt, non appena sento la musichetta o la vibrazione, devo per forza scappare lontano, inconsciamente mi sono convinto degli effetti nocivi sulla salute. Mi scatta qualcosa dentro e non riesco a rispondere né a chiamare.


Provo invidia se nella strada m'incrocio con persone normali che parlano e parlano attaccate al loro amato aggeggio saturo di colori e musichette e giochi e filmati. Loro sono felici e appagati, non è possibile vivere senza smartphone, si è anacronistici, senza futuro.


Voi penserete: "Ma come fa questo a campare?" In effetti, non mi sono ancora abituato, mi sento privato di qualcosa d'importante, mi vergogno, provo disagio, un senso di estraneità, ho tentato ad averlo indosso ma ogni tentativo è fallito.


In passato era diverso: si camminava con il walkman e le cuffie, si telefonava ai telefoni pubblici e se qualcuno ci cercava, se ne doveva fare una ragione: eravamo irreperibili. Adesso la gente è più felice, nessuno soffre più la solitudine, l'altro ieri ho visto mia cognata che si videochiamava con una sua sorella che abita dall'altra parte del mondo, scherzavano spensierate. In fin dei conti, sto pensando seriamente di acquistare uno smartphone costosissimo (dicono in tv che le radiazioni emesse siano ridotte al minimo), così vediamo se riuscirò ad uscire dal tunnel della telefonofobia.


Per ora, quando esco fuori, mi porto addosso un cellulare giocattolo ben camuffato e fingo di parlare continuamente, per non fare brutta figura coi passanti che m'incrociano insospettiti.




Share |


Racconto scritto il 15/11/2019 - 08:15
Da Vincent Corbo
Letta n.174 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Fa riflettere, arguta in particolare la chiusa. Ben scritto!

Atrebor Atrebor 29/01/2020 - 18:08

--------------------------------------

Grazie per il gradimento. Un saluto e una buona giornata.

Vincent Corbo 16/11/2019 - 08:05

--------------------------------------

Ottimo testo, acuto e ironico, anzi sarcastico...
lo smartphone sta diventando una dipendenza, una vera e propria ossessione...

Grazia Giuliani 15/11/2019 - 21:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?